Resta in contatto

Rubriche

Le pagelle dell’Atalanta: Cristante e Petagna sontuosi

Straordinaria vittoria dei nerazzurri, che al Mapei Stadium di Reggio Emilia stendono l’Everton di Ronald Koeman, segnando tutte e tre le reti già nel primo tempo. Queste le pagelle di CalcioAtalanta.

Berisha 6,5: si deve scaldare i guanti una sola volta nel primo tempo, poi resta disoccupato fino al diagonale di Rooney in avvio di ripresa.

Toloi 7: ordine e disciplina per chiudere la trincea a doppia mandata.

Palomino 7,5: rispolverato da perno dopo aver ceduto la maglia a Caldara in campionato, non lascia passare un fiato nemmeno per ipotesi.

Masiello 8: un falco sul gol, quando applica uno schema da fermo che andava per la maggiore nello scorso campionato, dietro chiude ogni varco o quasi da spazzino senza troppi complimenti (32’ st Caldara sv: sacrificato sull’altare del turnover, col Chievo il titolare sarà lui).

Hateboer 7: il lancio per il tris parte dal suo destro e arriva a destinazione. Così così nelle due fasi, perché a volte la sua foga si arresta sull’ombrello dell’imprecisione. Impari a metterla azzeccando i tagli e a Bergamo si parlerà di Conti-bis.

de Roon 7: non male azzeccare la sponda che fende la difesa liverpudliana a mo’ di rompighiaccio. Nel prosieguo vanga la banchisa da par suo facendo densità in mezzo e palesando talora qualche difetto di misura.

Freuler 7: tampona e ribalta il fronte come pochi, ma c’è da dire che gli omologhi Toffees non la vedono mai né imbroccano i tempi giusti per sgraffignargli la palla.

Castagne 7: riciclato a sinistra per il doppio forfait Spinazzola-Gosens, sfodera una prestazione da veterano alle soglie dell’inappuntabilità.

Cristante 8,5: irresistibile nel pressing alto e nello spingere tra le linee, si butta negli spazi e le azzecca tutte tranne quando toglie inavvertitamente la palla a Castagne meglio piazzato per la battuta a rete (37’ st Kurtic sv: al posto di Ilicic doveva esserci lui, ma si rifarà).

Gomez 7: il gol è un capolavoro balistico, la prova un po’ lontanuccia dalla continuità che si esige da un lider maximo come lui.

Petagna 8,5: di suo va abbastanza vicino al gol, ma ormai è assodato che non si tratta della specialità della casa. Apre spazi come nessuno, mettendoci sempre lo zampone. Straordinario spalle alla porta, non gliela soffia anima viva, e come suggeritore (34’ st Cornelius sv: un assist ricevuto in posizione abbastanza favorevole, un tiro poco convinto).

All. Gasperini 9: reinventa la rotazione ovviando ad assenze pesanti, ma quando la chimica funziona gli elementi della reazione non confliggono mai. Strategia al massimo, un primo tempo spettacolare e di precisione euclidea anche da quelli coi piedi più grezzi.

EVERTON: Stekelenburg 6; Holgate 5,5, Keane 5,5, Jagielka 4,5, Baines 5,5; Besic 5, Schneiderlin 5,5 (21’ st Sandro Ramirez 5); Vlasic 5,5, Sigurdsson 6, Rooney 6 (21’ st Klaassen 6); Calvert-Lewin 5,5 (31’ st Mirallas sv). All.: R. Koeman 5.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Rubriche