Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

Chievo-Atalanta, le pagelle nerazzurre di CalcioAtalanta

Primo pareggio stagionale per Chievo e Atalanta, che al Bentegodi di Verona chiudono l’incontro sull’1-1 in virtù delle reti di Bastien (7’st) e di Gomez (40’st). Queste le valutazioni di CalcioAtalanta:

 

Gollini 6,5: nulla può sul velenosissimo siluro di Bastien che si infila a fil di palo. Si distende bene sulla conclusione dalla distanza di Birsa (15’st) ed è bravo a respingere il tentativo di  Inglese (30’st).

Masiello 6.5: ancora una volta impeccabile nelle retrovie, si lancia spesso e volentieri in avanti. Sprona dal primo all’ultimo i propri compagni, si mostra l’anima della squadra.

Caldara 6.5: ritorna in campo dopo il turno di riposo concessogli contro l’Everton e dirige bene il pacchetto arretrato. Gli attaccanti gialloblù provano a insidiarlo ma si fa sempre trovare pronto.

Palomino 6.5: il difensore argentino continua ad essere una piacevole scoperta. Si trova a meraviglia con i compagni di reparto e protegge a dovere la porta difesa da Gollini.

Hateboer 6: pendolino instancabile sulla corsia di destra, sale e scende continuamente senza mai dare segnali di stanchezza. Manca però in concretezza.

De Roon 6,5: gara dopo gara si sta inserendo nella scacchiera di Gasperini. Corona una prestazione di sostanza con due bombe dalla distanza (25’pt e 29’pt) con cui scalda i guantoni a Sorrentino.

Freuler 5: il centrocampista svizzero si spegne dopo i primi venti minuti. Rimane in campo anche nella seconda frazione di gioco, ma non si riscatta e lascia spazio a Cristante (21’st Cristante 6: porta energie fresche a un centrocampo che ne ha estrema necessità).

Castagne 6: l’esterno belga conferma le buone doti per quanto concerne la fase difensiva esibendosi in un paio di pregevoli chiusure, ma manca un po’ di sostegno in quella offensiva (28’st Orsolini 6: nel giorno del debutto con la maglia dell’Atalanta si procura il rigore del pareggio).

Kurtic 5,5: dovrebbe essere il cordone fra centrocampo e attacco, ma non vive una delle sue giornate migliori. Quasi mai nel vivo del gioco.

Ilicic 6: trova la rete con un destro a giro – non il piede preferito dal trequartista sloveno – ma il Var gli nega la gioia della prima marcatura in nerazzurro. Con l’uscita di Petagna finisce a fare il centravanti effettuando il lavoro sporco.

Petagna 5,5: a sorpresa orfano di Gomez, svolge la sua solita gran mole lungo il fronte offensivo, ma senza lasciare un evidente segno nel match complice anche una stretta marcatura da parte della retroguardia clivense (6’st Gomez 6,5: Gasperini aveva annunciato alla vigilia che sostituire il Papu non sarebbe stato facile e così è stato. Il suo ingresso vivacizza la manovra d’attacco dell’Atalanta).

Gasperini 6: un po’ di turn-over era scontato, ma questa volta sorprende tutti escludendo Toloi (il cui turno di riposo era già noto ieri), Berisha e, soprattutto, Cristante e Gomez. Insoddisfatto del primo tempo della propria squadra, cambia in corsa e torna a Bergamo con un punto.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Rubriche