Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Atalanta-Juve, Gasperini: “Spinazzola? Nel calcio non puoi giocare per te stesso”

Ecco le parole in conferenza stampa di mister Gian Piero Gasperini alla vigilia di Atalanta-Juventus.

Come si recupera dopo la trasferta europea? “Le energie le recupereremo al meglio, siamo contenti del risultato di Lione. È la settima partita in ventun giorni, vediamo di chiudere bene questo ciclo: dobbiamo fare assolutamente risultato, è importante per la classifica. La Juventus è abituata a questi tour de force

Cosa ne pensa della Juve? “La Juve continua a vincere imperterrita tutte le partite ed è forte come gli altri anni, questa volta non fa corsa da sola perché c’è il Napoli. Non vinciamo con la Juve da 16 anni, se avvenisse sarebbe qualcosa di straordinario. Andiamo in campo per fare il massimo. Siamo una realtà che piace, avvertiamo la simpatia che abbiamo intorno anche dai tifosi delle altre squadre. Il nostro obiettivo è rappresentare bene anche l’Italia, giochiamo in Europa. Aver fatto risultato con inglesi e francesi è motivo di soddisfazione: i prossimi due turni saranno decisivi”.

Cosa ne pensa di Caldara e Spinazzola? Caldara è strepitoso, ha solo avuto un problema all’inizio della stagione. Si applica e cerca di migliorarsi sempre, vede anche molti video: non ha paura di affrontare le sue responsabilità e le sue debolezze. Prende iniziative dove prima era molto timido e delegava agli altri: sa di andare alla Juventus ma è molto attaccato e affezionato a questo ambiente. Spinazzola sono convinto che farà bene anche lui. Passando le settimane le cose si vedono in modo diverso, essenzialmente ha avuto il problema alla caviglia ma è rientrato bene. Nel calcio non puoi giocare per te stesso, devi essere integrato con lo spogliatoio ed essere emotivamente coinvolto. È la cosa più importante dell’Atalanta, il nostro punto di forza: non fossimo così, non avremmo pareggiato a Firenze all’ultimo minuto”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News