cropped-CA-logo.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Tifoso vip – L’ex cestista Carera: “Anch’io sarò a Reggio Emilia”

Prosegue la nostra rubrica dei tifosi vip ed oggi tocca al grande Flavio Carera, cestista di Livorno, Bologna e della nazionale azzurra con cui ha disputato oltre cento partite. Nel suo palmarès ci sono anche tre scudetti, una Coppa Italia, una Supercoppa Italiana, oltre ad un Argento europeo (1997) e un Oro ai Giochi del Mediterraneo (1993).

Carera, cominciamo con un suo giudizio sull’Atalanta.
“Abbiamo iniziato l’anno veramente bene, proseguendo quanto di buono fatto il campionato scorso. Le due sconfitte iniziali con Roma e Napoli ci avevano già fatto vedere una squadra pimpante che non meritava di perdere queste due partite. Poi è arrivato qualche risultato in più, ma soprattutto è ritornata l’Europa. Il match contro l’Everton è stato veramente bello perché si è trasferita una città. Ero presente e posso garantire che è stata un’emozione unica vedere uno stadio gremito di bergamaschi a spingere l’Atalanta. Adesso sarebbe bello poter proseguire questo cammino”.

Domani ci sarà la sfida con l’Apollon. Che gara si aspetta?
“La formazione cipriota ha fatto due pareggi con Everton e Lione, pertanto sono convinto che l’Atalanta non sottovaluterà questo impegno. Sarò anch’io a Reggio Emilia e insieme a tutti i tifosi proverò a spingere la Dea alla conquista della vittoria che significherebbe fare un bel passo avanti in chiave qualificazione”.

Lei è stato un cestista professionista. Come mai è così sfegatato di Atalanta?
“Sono sempre stato un grande appassionato di calcio, sin dalla gioventù. Quando giocavo qui a Bergamo, prima delle partite scappavo allo stadio a vedere l’Atalanta (parliamo di fine anni settanta, inizio anni ottanta, ndr). Poi giustamente sono stato messo in riga perché un atleta non poteva permettersi di andare a vedere la partita e ricordo il buon Recalcati che mi raddrizzò. Poi facendo il cestista di professione sono venute meno le occasioni di essere presente. Però quando mi era possibile non mancavo: ad esempio sono partito da Livorno per vedere la gara con il Malines oppure c’ero quando abbiamo fatto la finale di Coppa Italia contro la Fiorentina. Ho fatto dei raid, magari anche ad insaputa della società, ma volevo esserci”.

Come funzionavano questi raid?
“Finivo allenamento, facevo una doccia a velocità supersonica, galoppavo in autostrada a forte velocità (anche se non si dovrebbe fare) e tornavo in tempo per vedere l’Atalanta. Erano appuntamenti cui un tifoso atalantino non poteva mancare”.

Nelle città in cui ha giocato, ha stretto rapporti con i colleghi calciatori?
“Certamente, di molti di loro sono diventato amico. Facendo qualche nome dico Lucarelli, Protti, Fontolan e Pagliuca, ma era un passione reciproca. Poi ricordo Massimiliano Allegri che era all’Aglianese e veniva a vederci giocare a Montecatini”.

Quali sono invece gli atalantini che si porta nel cuore?
“Ne ho tanti. Andavo a scuola con Marco Pacione, centravanti dell’Atalanta. Poi ho stretto amicizia con molti giocatori: Raimondi, una persona eccezionale, Lucarelli, Cazzola e molti altri. Poi non è facile mantenere contatti perché ci si trasferisce, ma si cerca di sentirsi ancora ogni tanto. In generale i nerazzurri mi hanno regalato emozioni intense. Noi bergamaschi ci stiamo divertendo, speriamo di farlo molto a lungo, ma non dobbiamo dimenticare le nostre origini. Arriveranno i momenti difficili e anche lì dovremo essere tutti uniti a spingere questa Atalanta”.

Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 anni fa

Doppiamente Grande Flavio portaci fortuna

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 anni fa

Forza Dea….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
6 anni fa

Grande Flavio… Io.ho.giocato.con.te…onore.mio…ciao

Articoli correlati

Il belga il migliore sia per i tifosi che per la stampa. Lookman, nonostante i...
Dai due ai sei errori nell'undici di partenza: la dura legge del turnover applicata da...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Gli USA pronti a ospitare le 32 squadre da tutto il mondo Nell’estate del 2025,...

Diretta tv, streaming e live testuale della partita che può valere la corsa alla qualificazione...

Altre notizie

Calcio Atalanta