Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

L’Atalanta e il fattore sorpresa in Europa

Anche le pagine di Bergamo del Corriere della Sera analizzano ancora oggi la partita di giovedì di Europa League.
L’attenzione si sofferma su un fatto: al Mapei stadium l’Atalanta brilla di più rispetto al campionato. Ad esempio, non crolla dopo il pareggio dell’Apollon, ma chiude la partita, non come è stato a Genova contro la Samp. A quanto pare può essere proprio il fattore sorpresa a fare la differenza: in Europa funziona, in campionato no (“è bruciato”).

Quando erano state estratte Lione ed Everton, pochi avrebbero dato speranza all’Atalanta, probabilmente gli stessi avversari hanno sottovalutato i nerazzurri, come dimostrato nelle partite viste finora. L’ultima quella contro l’Apollon: non è stata una grande scelta lasciar libero d’agire Ilicic (che, forse, anche marcato avrebbe fatto comunque molto bene vista la prestazione). La disattenzione è stata pagata cara.

Che in Europa la Dea faccia meglio, è dimostrato anche dai dati: prende 0,66 gol a partita contro le 1,6 in Italia. La media a gara di gol realizzati è di 2,3 contro l’1,6 in campionato. Numeri, questi ultimi, che affrontano anche la questione concretezza: le occasioni create sono molte di più rispetto ai gol realizzati, come dimostrato anche a Reggio Emilia.

 

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News