Resta in contatto

News

Il processo all’avvocato Pecchia

Il disastroso Bruno Zuculini che ne combina una più di Bertoldo, facendo fallo da rigore su Hetemaj e quindi rimediando il secondo giallo nel giro di nove minuti. Fabio Pecchia che sul 2-2 toglie Giampaolo Pazzini, costringendo il virgulto Moise Kean a reggere sulle spalle ancora giovani il peso di un attacco poi non più in grado di restare alto, fino a beccare il colpo gobbo dell’eterno clivense Sergio Pellissier. Il lunedì di riflessione post derby dell’Hellas Verona assomiglia al famoso processo biscardiano, parafrasando l’immagine usata nell’editoriale di Lorenzo Fabiano per Hellas1903.it.

Secondo il collega veronese sul banco degli imputati c’è sempre lui, l’allenatore in bilico, avvocato di professione e costretto all’ennesima arringa pro domo sua, nonostante nello scontro salvezza della settimana precedente con il Benevento la sua mossa di levare dalla mischia Cerci per Verde, l’assistman del match winner Romulo, si fosse rivelata vincente per ottenere il primo successo stagionale. Il commento a bocce ferme del giorno dopo mette in rilievo come sia difficile convolare a nozze coi fichi secchi, data anche l’emergenza in alcuni reparti, con Souprayen centrale dal kick off causa assenza di Ferrari ed Heurtaux ancora non pronto.

La sostituzione della discordia, Pazzini-Kean al giro di lancetta numero 70, a un tris secco dal gol del ko, non è stata comunque decisiva, perché il pallone in mezzo perso a favore della fuga di Cacciatore per il gol del valdostano di ferro era di Verde, eroe della partita della volta prima. E il Pazzo non ce la faceva letteralmente più, dopo tutto quel tempo speso a lottare e a sgomitare da solo per dare profondità a una squadra arresasi alle difficoltà dell’inferiorità numerica.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News