Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

Tifoso vip – Il politico Matteo Rossi: “Sogno Atalanta-Rosenborg”

Il giro fra i tifosi vip prosegue. Dopo aver toccato il mondo dello sport, oggi ci spostiamo in quello della politica con Matteo Rossi, dal 2014 Presidente della Provincia di Bergamo e grande sostenitore atalantino.

 

Presidente, come nacque il suo feeling con l’Atalanta?
“Fino ai sette anni ero un bambino che tifava Juventus perché nella Vecchia Signora militava Paolo Rossi che portava il mio stesso cognome. Poi, quando ero in terza elementare, i miei zii mi portarono per la prima volta allo stadio per assistere ad Atalanta-Juventus. Ricordo che rimasi come folgorato e quel giorno, appena usciti dall’impianto, chiesi loro di comprarmi una sciarpa dell’Atalanta ad una delle tante bancarelle posizionate all’esterno della struttura. In quel momento iniziò la passione nerazzurra, presente ancora oggi nonostante passino gli anni”.

Lei ha vissuto in prima persona le Coppe Europee a cavallo degli anni ottanta-novanta.
“Mi sono fatto la stagione dell’ultima Coppa Uefa contro Colonia, Fenerbahce, Dinamo Zagabria e via dicendo, e ora siamo tornati. Purtroppo, a causa di impegni che si sovrappongono, non sono ancora riuscito ad andare a Reggio Emilia, ma spero di esserci contro il Lione. E spero che nei turni successivi ci possa essere uno scontro con il Rosenborg”.

Rosenborg? Come mai?
“Mia moglie è norvegese ed è originaria di Trondheim, città in cui ha sede il Rosenborg. E’ una città di medie dimensioni proprio come Bergamo, in cui la popolazione è partecipe alla vita della squadra. In Norvegia il calcio non è lo sport nazionale: i più praticati sono pallamano e diversi sport invernali. Ma una sfida europea fra Atalanta e Rosenborg resta il mio sogno nel cassetto, che spero si possa avverare il più avanti possibile”.

Torniamo all’Atalanta. Come giudica il cammino della squadra di Gasperini?
“Ora ci sono le due facce della medaglia. In Europa sta vivendo una stagione esaltante: dopo il sorteggio nessuno si sarebbe aspettato di essere primi al giro di boa. Invece in campionato noto che è un periodo con qualche distrazione e un po’ di sfortuna. Ma non siamo dove meriteremmo di essere. Però è doveroso sottolineare che siamo solo all’inizio e abbiamo un tridente di armi, composto da Percassi, Gasperini e un meraviglioso pubblico, che aiuteranno ancora a fare bene. Peccato solamente che si stia allungando il divario fra le prime e le altre e che a Udine abbiamo perso un’opportunità per agganciare un treno in corsa. Quindi non dimentichiamo che i giochi sono aperti”.

Fra i volti nuovi, c’è qualcuno che le piace di più?
“Orsolini. Mi piacerebbe vederlo in campo un po’ di più. In estate mi dava l’idea di un ragazzo che che potesse fare bene. Forse sta solo pagando la forte concorrenza degli altri compagni. Poi Ilicic è un giocatore di grande classe che si sta confermando anche qui a Bergamo. Infine ero molto contento del ritorno di De Roon, che però non sta ripetendo l’annata già vissuta qui a Bergamo. Speriamo si riscatti”.

Domani ci sarà il match che potrebbe già sancire il passaggio del turno di Europa League. Gomez non ci sarà: quale potrà essere la chiave dell’incontro?
“I ciprioti hanno dimostrato di essere molto bravi a infilarti quando meno te l’aspetti. Hanno colpito noi, così come avevano fatto in precedenza con Lione ed Everton. Mi aspetto una gara più fisica che di fioretto, pertanto dovremo stare ben coperti dietro e sfruttare le qualità di Petagna in avanti”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Rubriche