Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Stadio di Bergamo: tutte le cifre e gli attori, “un gioco di squadra”

Del cofinanziamento per il massivo restyling dello stadio di Bergamo destinato a cambiare nome già si sapeva da settimana scorsa. Oggi, all’ora di pranzo, il salone d’onore del Coni ha ospitato la presentazione in pompa magna del progetto, ovviamente con l’accento posto sulle cifre di un’operazione che per l’Atalanta spariglia le carte a favore della soluzione interna dopo decenni passati fra discussioni e traccheggiamenti di istituzioni e partner privati (Cividini e la stessa Finser che fa capo all’attuale proprietà nerazzurra, quando alla presidenza c’era Ivan Ruggeri), scollinando dall’ipotesi della Grumellina messa regolarmente nel Piano di Governo del Territorio a quella delle campagne di Grassobbio sfumata sul nascere qualche annetto prima.

Tra curve da rifare ex novo a muraglia umana tipo Westfalenstadion da 8 mila posti a botta per 24 mila complessivi, adeguamenti, copertura totale dei settori, rivestimento cangiante, rampa in Curva Sud con commerciale al pianterreno e parcheggio interrato da 300 autoveicoli nel piazzale del mercato, tre estati piene di cantieri e 35 milioni di spesa al netto di quelle sostenute per l’acquisizione dell’impianto dal Comune di Bergamo (asta il 10 maggio, rogito il 17 ottobre), ovvero 8 milioni 608 mila da cui vanno scomputati i 2 milioni 260 mila sostenuti dal club per i lavori nei due parterre tra giugno e agosto 2015. UBI Banca ci mette 15 milioni 400 mila euro, l’Istituto per il Credito Sportivo guidato dal commissario straordinario Paolo D’Alessio i restanti 9,1 a favore della società Stadio Atalanta srl interamente controllata da Atalanta Bergamasca Calcio.

“Una partita impegnativa sotto ogni profilo che potremo giocare grazie alla preziosa collaborazione del Credito Sportivo e della nostra Official Bank – ha sottolineato il presidente Antonio Percassi come riportato da Teleborsa.it -. Un fondamentale gioco di squadra per realizzare lo stadio di Bergamo, un’infrastruttura importante per l’Atalanta, i suoi tifosi e la città”. Ecco il parere di Lorenzo Fidato, Co-Head della Finanza Strutturata dell’istituto di riferimento della società che da questa stagione dà il nome alla Tribuna Giulio Cesare: “In Italia le esperienze di stadi privati e di proprietà sono rare e sempre sostenute dalla presenza di una società gestita in maniera moderna, attenta alla dimensione economica. Siamo vicini alla squadra e alla città favorendo lo sviluppo di una nuova, importante infrastruttura”.

Il numero uno dell’Ics, ente di diritto pubblico con capitale sociale di 835.528.692,00 euro esistente dal 1957 (24 dicembre 1957, con la legge n. 1295) e fin qui responsabile del finanziamento del 75 per cento degli impianti sportivi in Italia, partecipato all’80,438% dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, per il 6,702 dal Coni attraverso Coni Servizi SpA e per il resto da Cassa Depositi e Prestiti, Banca Nazionale del Lavoro, Dexia Crediop, Assicurazioni Generali, Banca Monte dei Paschi di Siena, Intesa Sanpaolo, Unicredit e Banco di Sardegna, ha commentato così l’accordo: “Un passo importante nella realizzazione della nuova generazione di stadi nel nostro Paese – chiosa D’Alessio -. Per la prima volta un Comune vende la piena proprietà e non il solo diritto di superficie. Anche in questo caso, il fattore di successo dell’operazione è stato il gioco di squadra fra il club calcistico, l’amministrazione comunale e gli istituti finanziatori”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News