Resta in contatto

Approfondimenti

Ora l’obiettivo è il primato nel girone di Europa League

La sfida del Mapei Stadium in programma giovedì 7 dicembre contro il Lione sarà decisiva per decidere chi si classificherà al primo posto del girone E.

La vincente chiuderà in prima posizione mentre la sconfitta sarà seconda; in caso di arrivo di entrambe le squadre a pari punti, un pareggio nello scontro diretto aprirebbe tre possibili combinazioni come riportato da L’Eco di Bergamo: 1) con lo 0-0 sarà prima l’Atalanta. 2) dal 2-2 in avanti sarà primo il Lione. 3) con l’1-1 conterà la differenza reti generale.

Tutto questo solo se i giocatori dell’Apollon non vincano stasera a Lione, risultato difficile ma che riaprirebbe i giochi per la qualificazione ai sedicesimi di finale. Il passaggio del turno come prima della classe porterebbe diversi vantaggi nel sorteggio dell’11 dicembre. Le 32 squadre saranno divise in due gruppi in questo modo: le 12 vincenti dei raggruppamenti più le quattro migliori terze dei gironi di Champions League saranno teste di serie mentre le seconde 12 qualificate più le altre 4 terze della Champions saranno nell’altro gruppo.

Negli accoppiamenti in cui si sfideranno squadre del gruppo A contro formazioni del gruppo B non si potranno affrontare rose della stessa nazione e le due qualificate dello stesso girone. Inoltre il ritorno si giocherà in casa delle squadre teste di serie. Questi vincoli non ci saranno più a partire dagli ottavi ma resta il fatto che qualificarsi come prima del proprio raggruppamento darebbe alla truppa di Gasperini una spinta in più evitando Arsenal, Zenit San Pietroburgo, Villareal e le grandi terze di Champions League.

Il tecnico nerazzurro ha fatto due calcoli e sa bene i vantaggi che porta la qualificazione al primo posto perciò ha cambiato l’obiettivo iniziale di Europa League che era quello di passare il turno. Viste le regole il mister ora vuole il primato ma come dargli torto?

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da Approfondimenti