Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

Le pagelle di CalcioAtalanta – Papu ok, Hateboer dove sei?

Ecco le pagelle nerazzurre di CalcioAtalanta al termine della vittoria dell’Atalanta contro il Benevento:

Berisha 6.5 – INFREDDOLITO: La cosa più difficile per un portiere è prendere freddo per 90’ e poi respingere l’unica ghiotta occasione avversaria. Lui lo fa.

Toloi 6.5 – CONDOTTIERO: Neutralizza le avanzate centrali degli ospiti e la prima cosa che fa è alzare la testa e ripartire. (52’ Ilicic 6 – FIORETTISTA: Gioca di fioretto in una sfida da spada, ma mette lo zampino nel gol)

Caldara 6 – INDAFFARATO: Armenteros è un avversario inaspettatamente difficile da affrontare, non sbaglia ma concede qualcosina.

Masiello 6 – VIGILE: Sempre pronto a mettere una pezza, non rischia mai nulla palla al piede e di testa svetta sempre. Peccato per un errore sotto porta non da lui.

Castagne 6 – TIMIDO: Non merita l’insufficienza, ma che gli manchi qualcosa per accendere la fascia nerazzurra è sotto gli occhi di tutti. Del Gasp soprattutto che si sgola in tutti i modo per spronarlo.

De Roon 6 – Q.B.: C’è poco da contrastare e quindi prova ad impostare ma si schiaccia troppo con la difesa e si sa, non è il suo forte.

Freuler 5.5 – SOTTO RITMO: Corre e con personalità cerca il pallone, ma non riesce mai ad accendere la luce.

Hateboer 5 – AH, C’È?: Fino a che Gasp non lo inverte con Castagne non si nota. Poi gioca più palloni, ma malamente sbagliando una bella occasione di testa nel primo tempo. A tratti appare svogliato.

Cristante 6 – SOFFOCATO MA DECISIVO: Pesa l’assenza iniziale di Petagna che gli liberi spazi e cosi gli manca l’aria, è spesso spalle alla porta e non si inserisce come sa. Ma ci sono periodi in cui è il gol a cercare un giocatore e questo è il suo momento. Man of the match, ancora.

Cornelius 5.5 – Difficile per un centravanti come lui brillare senza segnare. Si da da fare, ma manca sulle palle sporche da trasformare in oro. Però è entrato nel cuore della gente (60’

Petagna 6 – SI APPLICA: Entra col Benevento tutto schiacciato, ma coi suoi movimenti cerca di liberare spazi e lottare).

Gomez 7 – VIRTUALE: Ci sono 21 giocatori di calcio e un giocatore da videogioco. È Gomez che corre a mille quasi sollevato da terra, dribbla, si muove, calcia, ispira, rientra. È tornato a livelli stratosferici, cala nella ripresa ma perché gli viene triplicata la marcatura (45′ st Palomino sv).

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Rubriche