Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Chiamatemi semplicemente Andrea

Andrea Petagna, sempre più fondamentale per l’Atalanta, parla questa mattina sulle colonne de L’Eco Di Bergamo e lo fa con i toni da combattivo che lo contraddistinguono in campo.

E sul fatto di chiamarlo bomber… “Chiamatemi semplicemente Andrea, perché l’importante è vincere dimostrando il nostro valore. Siamo arrivati primi nel girone facendo vedere di potercela giocare, ora questa mentalità va riportata anche in campionato”.

Petagna resta un’arma vicente e sincera, capace di disarmare e farsi amare: “Non mi sono accorto del gol, pensavo l’avesse parata il portiere, inizialmente non avevo sentito il boato poi ho visto Freuler venirmi incontro allora ho capito di aver fatto gol – e ancora – devo ringraziare i tifosi perché dimostrano sempre il loro affetto. Giocare a Reggio con la curva così vicina è uno spettacolo”

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News