Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Esclusive

ESCLUSIVA – Il doppio ex Manfredini: “Atalanta favorita contro il Genoa”

manfredini

Sei anni per conquistare il cuore dei bergamaschi, una sola stagione per impreziosire la propria carriera con una maglia prestigiosa: Thomas Manfredini è l’uomo ideale per analizzare Atalanta-Genoa in programma lunedì sera.

Manfredini, segue ancora l’Atalanta? Come valuta il momento dei nerazzurri?

“Certamente sì. Negli ultimi due anni l’Atalanta ha fatto qualcosa di grandioso. L’anno scorso ha centrato una qualificazione in Europa storica e quest’anno ha mantenuto le aspettative pur cambiando molto. In vista della gara di lunedì penso sia favorita per la qualità dei giocatori di cui dispone. La differenza la farà anche la condizione mentale. Se tutti i nerazzurri avranno recuperato dopo la gara di giovedì penso che per il Genoa ci sarà poco da fare”.

Sorpreso dalle difficoltà che sta trovando il Grifone?

“A parte la gestione Gasperini, il Genoa ha sempre sofferto negli ultimi anni. Molto dipende dal fatto che ogni anno cambiano tanti giocatori e non c’è quello zoccolo duro che spesso è la base dello spogliatoio. Ballardini, che conosco bene, ha portato un’aria nuova e sicuramente i rossoblù hanno più bisogno di punti rispetto all’Atalanta, ma contro questa Atalanta sarà dura”.

Qual è, secondo lei, il segreto dei nerazzurri in Europa?

“Il fatto che Gasperini applichi un gioco nuovo in Europa. Un po’ come accaduto lo scorso anno in campionato. Le avversarie della Serie A hanno preso qualche contromisura e qualche risultato non è arrivato, ma affrontare l’Atalanta oggi significa affrontare un top club. Penso che in Europa possa fare molto bene”.

Possiamo dire che la ripresa dell’Atalanta è coincisa con la ritrovata solidità difensiva?

“Nel calcio italiano se non subisci gol e ha qualità in avanti è più semplice vincere le partite. La solidità difensiva dà anche coraggio al resto della squadra e consolida le fasi di gioco”.

Un’ultima cosa: pensa ancora di tornare a giocare?

“Sono reduce da un infortunio che ha richiesto diverso tempo per la guarigione quindi penso che la mia carriera da giocatore sia finita. Per ora ho staccato completamente, ma il calcio mi ha dato tanto quindi mai dire mai e chissà che un giorno non possa rientrare con un altro incarico”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Esclusive