Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

Genoa-Atalanta, le pagelle nerazzurre

Ecco le pagelle nerazzurre di CalcioAtalanta.it al termine del match fra Genoa e Atalanta conclusosi sull’1-2 a favore della Dea: Bertolacci apre le danze al 4′, l’Atalanta ribalta con Ilicic (45′) e Masiello (52′).

Berisha 6,5: può solo osservare il tiro di Bertolacci infilarsi a fil di palo, bravo sul doppio tentativo di Pandev a inizio ripresa.

Toloi 5,5: il colpo di testa che impegna Perin al 26′ non basta a rendere positiva una partita in cui c’è molto da rivedere. Nella prima frazione di gioco soffre troppo gli attaccanti genoani che lo costringono più volte al fallo. (5’st Palomino 6,5: serviva maggiore attenzione nelle retrovie e il centrale argentino si fa trovare pronto. Anche in attacco, quando impegna severamente Perin con un colpo di testa).

Caldara 6,5: fra i pochi a non andare in bambola nei primi venti minuti, disputa un’altra ottima gara dimostrando ancora una volta intelligenza e personalità.

Masiello 7: eccessivamente nervoso nel quarto d’ora iniziale, cresce con il trascorrere dei minuti e regala all’Atalanta il gol che vale la prima vittoria esterna in campionato.

Hateboer 6: nel primo tempo è costretto a rintanare spesso nelle retrovie quasi travolto dallo strapotere genoano. Nella ripresa trova maggiore spazio sulla destra e si lancia in qualche pregevole accelerazione delle sue.

Cristante 6: schierato ancora in mediana, fatica a entrare in partita non trovando spazi per inserirsi e ripiegando spesso in copertura. Avanza fra le linee nell’ultima mezz’ora e offre il proprio contributo.

Freuler 6: in avvio perde troppi palloni con Taarabt che lo sbeffeggia in un paio di circostanze. Al 15′ rompe il dominio genoano colpendo la traversa con una conclusione dalla distanza. Strada facendo cresce e riesce a imporsi in mezzo al campo.

Spinazzola 5,5: disputa una prima metà di gara pessima. Impalpabile in fase offensiva, impreciso in quella difensiva. Combina qualcosa in più nella ripresa, ma il vero Spinazzola è un altro.

Ilicic 6,5: dopo 44 minuti di anonimato quasi totale, si risveglia un paio di giri di lancette prima del duplice fischio realizzando, di destro, il provvisorio pareggio. (26’st Cornelius 6: fa a sportellate negli ultimi venti minuti).

Gomez 6: non è il miglior Papu e si vede. Non riesce a essere concreto come vorrebbe, ma è molto prezioso il lavoro svolto in fase difensiva.

Petagna 6,5: complice un Genoa che gioca quasi tutto il primo tempo in versione Atalanta, tocca pochi palloni. Ma uno, preziosissimo, lo regala a Ilicic per il momentaneo 1-1. (9’st De Roon 6,5: in mezzo al campo serve più fisicità e il centrocampista olandese rappresenta la soluzione migliore. Alza un muro oltre il quale il Genoa passa raramente).

Gasperini 7: nei primi venti minuti l’Atalanta è vittima di un quasi umiliante torello del Genoa. I nerazzurri crescono nel finale di frazione e trovano l’1-1 con Ilicic. Azzeccati gli inserimenti di Palomino e De Roon, utili alla conquista della prima vittoria esterna.

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Rubriche