Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Donati: “A San Siro l’Atalanta è favorita”

Archiviata la partita di Coppa Italia, è tempo di pensare alla sfida di sabato contro il Milan. La Gazzetta dello Sport ne ha parlato con Massimo Donati in un’intervista pubblicata sull’edizione di oggi.

Il centrocampista è cresciuto nelle giovanili dell’Atalanta e ha fatto il suo esordio con la prima squadra in serie B con Bortolo Mutti in panchina nel 1999/2000. Dopo due anni in nerazzurro, nel 2001 è passato al Milan e dopo una stagione ha girato varie squadre in prestito, tra cui la Dea.
Attualmente gioca in Scozia nell’Hamilton e racconta: «Sono andato a vedere Everton-Atalanta in Europa League. Mi sono fatto cinque ore di macchina all’andata e cinque al ritorno, ma ne è valsa la pena».

Ricorda il periodo nel vivaio, crescere nelle giovanili nerazzurre: «È una fortuna. L’Atalanta ti fa crescere prima di tutto come uomo. Lì ho avuto grandi mister come Eugenio Perico. In Primavera ero stato allenato da Giovanni Vavassori: nel 1999 siamo poi arrivati entrambi in prima squadra. Lui non aveva paura a lanciare i giovani».

Una domanda, allora, proprio sui giovani lanciati dall’Atalanta nelle ultime due stagioni, tra cui Cristante«Hanno avuto la fortuna di crescere con Gasperini, con cui ho lavorato anche io nel 2012-13 a Palermo. Non conosco personalmente Cristante, anche se siamo nati nello stesso paese. Gasp ha fatto bene a dargli fiducia. Avrà un grande futuro».

Riguardo il percorso in Europa League: «Quando ho visto il sorteggio del girone pensavo fosse dura. Anche col Borussia Dortmund non sarà facile, ma l’Atalanta ha le sue possibilità. Speravo che incontrasse il “mio” Celtic, mi auguro che possano sfidarsi più avanti nel torneo».

Del Milan afferma: «La crisi dei rossoneri è difficile da spiegare. Sono cambiati otto, nove undicesimi della squadra, ma non sono arrivati dei top player. A San Siro l’Atalanta è favorita, ma il Milan deve riscattarsi dopo Verona».

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News