Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Gasperini: “2017 fantastico per noi. Il Borussia è un sogno, non un incubo”

Così poi il mister Gasperini a margine dell’evento della presentazione del libro ‘110 anni di Dea’: “L’anno scorso abbiamo vissuto un anno straordinario con celebrazioni e situazioni che ripercorriamo nella stagione che ci fanno la spinta per ripartire nel 2018, il 2017 è stato fantastico. Sono stati tanti i momenti magici, all’inizio l’obiettivo era la salvezza, la sensazione è quella di potere arrivare in Europa, non immaginavamo ancora il quarto posto. Vincere il girone europeo è stata un’emozione al pari di quella dell’anno scorso, pensavamo di essere spacciati ma la cosa più bella è vedere l’esodo dei tifosi fino a Reggio Emilia che ha accentuato i risultati. Il risultato più eclatante è stato il 5-1 in casa dell’Everton, una squadra di valore. Io per tanti anni sono stato allenatore delle squadre giovanili e mi porto dietro questo occhio di riguardo verso i giovani, così anche quelli dello scorso anno erano giocatori accantonati che aspettavano di esplodere e me ne sono accorto”.

“In ogni squadra di valore ci sono giocatori di valore e il Papu lo è, ha avuto un’evoluzione fantastica e il fatto che abbia raggiunto la nazionale argentina è stato un grande obiettivo. Il Borussia? Non è un incubo ma ancora un sogno al momento, speriamo sia un punto di partenza. Il Milan invece è molto più vicino, tutti lo danno per bistrattato ma io credo abbia giocatori forti e per noi sarà un test importante contro una squadra importante, dovremo avere un buon approccio. Io tendo a premiare ambienti e calciatori non gli allenatori. Del Milan mi preoccupa la capacità di concentrazione, poi noi cercheremo di star dentro anche alla Coppa Italia e all’Europa League. Se avessimo giocato un’ora prima sarei stato più contento di ritirare il premio direttamente. Il premio lo condivido con la società, il presidente, la squadra e tutta quanta Bergamo che ha avuto un risalto europeo che meritava”.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News