Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

L’Atalanta alla prova San Siro: qui l’ultima sconfitta

inter-eintracht

Di nuovo a San Siro, contro l’altra sponda del Naviglio, per cercare un senso al prosieguo della stagione. Magari azzardando di nuovo Ilicic dietro Gomez e Petagna, o anche pronto nel caso ad allagarsi a destra in un tridente effettivo, come nelle ultime gare. Le sliding doors del campionato, oggi alle 18, catapultano l’Atalanta sullo stesso terreno dove 44 giorni or sono arrivò l’ultima sconfitta prima di una serie a settebello con soli 4 punti (ovvero 2 pareggi) lasciati su un cammino in ascesa. Dall’Inter al Milan, il cambio di avversario che calca lo stesso prato potrebbe riservare delle sorprese, perché il cambio della guardia altrui ha significato un solo punto (a Benevento) nelle ultime due trasferte (Verona).

L’Eco di Bergamo rileva come i rossoneri passati di mano da Vincenzo Montella a Rino Gattuso, in ritiro da giorni, siano in un periodo cruciale, avendo il derby di Coppa Italia alle porte 48 ore dopo Natale. Sarà la sfida della terza in serie A per chilometri percorsi contro la terzultima, della squadra in salute contro quella alla ricerca di un’identità e dell’uscita dalla nebulosa della crisi anche societaria. Per i nerazzurri, la soluzione con de Roon in mezzo e Cristante trequartista aiuta il possesso palla ma non la fase conclusiva.

I numeri dicono che la Dea non perde col Diavolo da quattro partite (tre vittorie e un pareggio) e che al “Mezza” ha mantenuto la porta inviolata negli ultimi tre scontri diretti. Arrivare a quattro sarebbe un record. I padroni di casa, che davanti al pubblico amico vengono dal 2-1 al Bologna firmato da Jack Bonaventura (ex al pari di Montolivo, Kessie, Locatelli, Paletta, l’infortunato Conti, Cristante, Petagna e Vido), prima avevano assommato 2 pari e 2 ko senza segnare e quando sono andati sotto in stagione hanno sempre perso: 7 su 7. Per converso, i bergamaschi hanno perso più punti di chiunque (13) dopo essere andati in vantaggio. Via alle danze, via allo spareggio per il settimo posto.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News