Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Calciomercato

Verso il calciomercato/1: in difesa potrebbe uscire solo Bastoni

Il 3 gennaio si aprirà ufficialmente la sessione di mercato invernale, che si chiuderà martedì 31 gennaio alle 23. E anche in casa Atalanta, fin qui autrice di un’eccellente stagione, si guarderà attentamente per sfruttare quelle occasioni che il mercato offrirà. Vuoi per valutare qualche innesto per la prossima stagione, vuoi per inserire sin da ora qualche elemento interessante oppure perché a Zingonia arriva l’irrifiutabile proposta indecente e quindi è necessario sostituire un big.

La retroguardia, comprensiva anche dei portieri, è ben assortita sia per quanto concerne l’aspetto numerico, sia per quanto riguarda l’aspetto qualitativo. Partendo dagli estremi difensori troviamo Etrit Berisha, che finora ha garantito un buon rendimento, Pierluigi Gollini, che si è sempre fatto trovare pronto quando Gasperini l’ha chiamato in causa, e Francesco Rossi, umile terzo che accetta il ruolo con dedizione e lavora per il successo di squadra. Difficile che l’Atalanta modifichi questo reparto ma, più che altro, vorrà valutare attentamente la situazione di Gollini, attualmente in prestito dall’Aston Villa. I nerazzurri vantano il diritto di riscatto per una cifra di circa 3 milioni, ma tutto dipenderà se la dirigenza della Dea vorrà investire su di lui per il futuro.

Ottimo è stato il rendimento anche del pacchetto difensivo. Il Gasp-pensiero propone la linea arretrata a tre e il tecnico di Grugliasco può contare su quattro elementi di indiscusso valore come Mattia Caldara, Andrea Masiello, Rafael Toloi e Josè Palomino, quest’ultimo gran colpo di mercato di Sartori e soci. Alternando i quattro nerazzurri, il risultato non cambia. La difesa mantiene solidità  in copertura e capacità di impostazione della manovra. Dei quattro citati – cui va aggiunto Gianluca Mancini, di cui Gasperini ne ha spesso parlato molto bene – nessuno cambierà maglia a gennaio. L’unico che sembra destinato a trasferirsi è Alessandro Bastoni che, già acquistato dall’Inter, dovrebbe rientrare alla casa madre. In tal caso può darsi che l’Atalanta vada alla ricerca di un’alternativa ai fantastici quattro, ma inserendo un elemento giovane da poter far crescere nei prossimi sei mesi per averlo poi disponibile a pieno servizio dal prossimo ritiro.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Calciomercato