Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Costanzi: “Il nostro settore giovanile è nell’élite nel calcio italiano”

costanzi

Le festività natalizie consentono allo staff dirigenziale del settore giovanile dell’Atalanta di fare un primo bilancio stagionale. E con tre formazioni ai primi posti dei rispettivi campionati, il responsabile Maurizio Costanzi può di che essere soddisfatto: “Qualche risultato ci conforta anche dal punto di vista pratico: il risultato è un meccanismo di confronto da cui capisci se sei competitivo con le altre realtà del panorama italiano. Oggi come oggi possiamo tranquillamente collocarci in una fascia di élite nel calcio italiano, perché sia dal punto di vista dei giocatori che del metodo di lavoro, stiamo ottenendo qualche buon risultato. Le classifiche sono solo una piccola cartina tornasole che però ci fa capire che ci siamo, ma non saranno quelle i grandi obiettivi che stiamo cercando. Se vengono anche questi, ben volentieri: abbiamo delle squadre giovani che sono competitive e stanno facendo tutte bene“.

La Primavera è il fiore all’occhiello, ma l’obiettivo è quello di essere competitivi e protagonisti in tutte le categorie: “Abbiamo fatto un’accelerata a una serie di valori che erano esistenti. L’Atalanta nella sua storia ha una tradizione importante – ha detto sulle pagine del sito ufficiale -. C’era stato un rallentamento, ma adesso grazie alla disponibilità della famiglia Percassi abbiamo mezzi e supporti, anche emotivi, che nel mondo del settore giovanile sono molto importanti. Ci sono tutte le condizioni per poter sviluppare un progetto di buon livello. E l’accelerata è stata data in tutti i settori: da quello tecnico che prevede un confronto continuo, allo scouting che ci ha permesso di monitorare giocatori in tutto il mondo. E soprattutto si sta migliorando anche nelle strutture: il progetto è far diventare il Centro Bortolotti anche nella parte dedicata al settore giovanile, un modello di riferimento“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

La voce dei tifosi: a gennaio almeno 4 dovrebbero salutare

Ultimo commento: "Gran Bazar Atalanta !!! Qui si vende tutto ! Ecco la Politica di rafforzamento di Pagliuca !&"
Brescia-atalanta

Sondaggio a risposta secca: a Gasperini pieni poteri sul mercato, sì o no?

Ultimo commento: "Sembra che molti si siano dimenticati quali siano stati gli acquisti pretesi da Gasperini: Musso (dopo aver fatto fuori gollini, dato via gratis,..."

Gasperini e la rosa troppo lunga: chi deve levare le tende a gennaio?

Ultimo commento: "Boga via perché perde mille palloni e non ne recupera uno. Dannosissimo per l'Atalanta tenere un giocatore così vanifica il lavoro di costruzione..."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Ma quale Gomez,questo boga corre corre e nulla più alza so' la crapa e arda doe te ndet besot"

Altro da News