Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Grande con le grandi, piccola con le piccole

Juventus, Lazio, Milan… no, purtroppo il Cagliari non è nessuna di queste squadre: purtroppo perché, quando la Dea non ha gli stimoli giusti, sembra sempre che si chiuda a riccio di fronte ad avversari battibili, almeno sulla carta.

Se la compagine che la Dea affronta è di livello, allora anche la carica con cui i nerazzurri entrano in campo è al suo massimo grado: i tifosi ricorderanno le ottime prestazioni contro la Roma, la Juventus, il Milan e la Lazio più recentemente.

Ma non solo in campionato: anche in Europa la Dea si è fatta ingannare dal più innocuo Apollon e ha steso sia il Lione che l’Everton.

Mentre oggi, contro il Cagliari, l’Atalanta è sembrata più rilassata, forse troppo: e così è arrivata la sconfitta in casa, in una partita presa troppo, almeno all’inizio, sottogamba.

Il futuro, se guardato in questa direzione, può sorridere alla Dea: il campionato di ritorno prospetta subito partite impegnative, contro un Napoli che affronterà anche in Coppa Italia e un Borussia Dortmund dietro l’angolo. Più stimoli di così…

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Approfondimenti