Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Sacchi: “L’Atalanta esalta la sua storia”

Anche il mister Arrigo Sacchi parla dell’Atalanta sulle pagine di oggi della Gazzetta dello Sport.

Vincere al San Paolo in questi anni è un’impresa riuscita a pochi, e con merito soltanto al Real Madrid e al Manchester City di Pep Guardiola. A queste due grandissime ora si aggiunge la squadra di Gianpiero Gasperini: complimenti!, comincia così l’editoriale del grande allenatore.

Gli atalantini sono scesi in campo forti delle proprie idee e del proprio lavoro: hanno aggredito per novanta minuti gli uomini di Maurizio Sarri. I nerazzurri hanno attuato un calcio senza paura e furbate, hanno affrontato a tutto campo, a viso aperto, i prestigiosi rivali. Hanno innalzato i loro valori al limite massimo e alla fine non soltanto si sono qualificati, ma sono usciti anche degni vincitori”.

Gli uomini di Gasperini hanno vinto la partita giocando da protagonisti, con alto spirito di squadra e conoscenza. Gianpiero ha dato una mentalità per cui si attacca in tanti e si difende con molti, ben organizzati, con le idee chiare e una straordinaria base didattica e psicologica. Le partite dei nerazzurri non sono mai noiose, l’impegno è così elevato da coinvolgere gli spettatori. Oggi l’Atalanta è una realtà che esalta la propria storia. È guidata da un presidente competente e serio come Percassi, ha una tifoseria appassionata, che partecipa in modo simbiotico alle fortune di un gruppo di eroi, dove tutti fanno tutto ciò che possono. Un esempio di professionalità e di volontà che fa loro onore e che consente di sognare“.

Un ringraziamento: “Grazie a chi ha comportamenti così positivi e generosi. In effetti, gli atalantini hanno già vinto: ci si realizza non soltanto con la vittoria, ma anche con l’impegno e il lavoro”.

Un richiamo in chiusura: “Percassi sta facendo grandi cose, tuttavia non si scordi che l’Atalanta da sempre è stata una fucina di giovani talenti italiani”.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News