Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Esclusive

ESCLUSIVA – Il doppio ex Pelizzoli: “Atalanta matura, può fare bene con tutti”

pelizzoli

Ha fatto parte della generazione di fenomeni sfornata dall’Atalanta a cavallo del nuovo millennio e il suo trasferimento alla Roma per 27 miliardi di lire fece storia. Da allora ne sono passate di stagioni, ma Ivan Pelizzoli suda ancora sui campi di calcio, senza mai perdere di vista due squadre che hanno segnato indelebilmente la sua carriera.

Pelizzoli, che gara sarà Roma-Atalanta di domani?

“Sarà una bella sfida tra due squadre che giocano bene a calcio. L’Atalanta è in una forma fisica e mentale eccezionale, la Roma è una formazione con grande qualità, quindi mi aspetto una partita aperta e bella”.

Paradossalmente la squadra che sta soffrendo di più in questo momento è proprio quella giallorossa.

“Sì, forse per il grande sforzo fatto in Champions, mentre l’Atalanta vola sulla spinta della qualificazione in Europa Lega e gioca da grande squadra contro tutte le avversarie”.

Può essere un pericolo questa eccessiva esposizione mediatica? Anche la sua Atalanta pagò a caro prezzo le luci della ribalta…

“Non credo. La squadra di Gasperini ha la personalità e le qualità per andare avanti in tutte le competizioni. Sta facendo bene in campionato, in Europa anche meglio. In semifinale di Coppa Italia ha trovato la Juve ma è giusto provarci”.

Sarà anche una sfida tra due ottimi portieri: lei come la vede?

“Alisson è forte, sta facendo bene, ma sei mesi non bastano per dimostrare tutto il proprio valore. Berisha è un gran portiere, fa poca scena, ma è molto efficace e dà grande sicurezza. Io me lo terrei stretto”.

Per chi tiferà Pelizzoli?

“Per l’Atalanta, come ho sempre fatto e come farò sempre, anche se dopo quattro anni nella Capitale il mio cuore è rimasto in parte lì”.

Inciderà il fattore ambientale? Roma è una piazza molto calda.

“Credo che possa influire positivamente per i giallorossi, mentre non credo che inciderà molto sull’Atalanta che gioca sempre con la stessa intensità su ogni campo”.

Una curiosità per concludere: quali sono i piani di Ivan Pelizzoli per l’immediato futuro?

“Ho lasciato Foggia tre settimane fa per alcuni problemi e per il fatto di essere troppo lontano dalla famiglia. Sto cercando una nuova sfida a prescindere dalla categoria. L’anno scorso sono sceso in Serie C per giocare a Piacenza e mi sono trovato molto bene. Se non dovessero arrivare proposte, ho intenzione di prendere il patentino di allenatore dei portieri e aprire una mia scuola”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Esclusive