Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

Tifoso vip – Nicole Della Monica: “Anche in Russia si parla di Atalanta”

Le Olimpiadi invernali sono ormai alle porte e fra le bergamasche presenti ci sarà anche Nicole Della Monica, 28enne di Albano Sant’Alessandro che proverà a tornare a casa con una medaglia. “Ho iniziato a pattinare per caso, avevo papà che andava per divertimento e un giorno mi portò con sé. Li conobbi la mia allenatrice e iniziai la mia carriera, a 7 anni, mentre l’anno successivo feci le prime esibizioni e poi…”

E poi è arrivato tutto quel che è arrivato.

“Sì, da singola ho conquistato qualche medaglia, poi ho intrapreso il percorso di coppia, prima con Yannick Kocon e poi con Matteo Guarise. Ho già fatto due Olimpiadi e ora mi appresto a partecipare alla terza: abbiamo una gara a squadre in cui proveremo a conquistare il bronzo, mentre in quella di coppia cercheremo di raggiungere 200 punti ed entrare nella top ten di categoria”.

Lei è bergamasca doc. E l’Atalanta?

“Non sono una grande sfegatata di calcio in generale, ma da buona bergamasca seguo l’Atalanta. Quando avevo circa 15 anni sono stata allo stadio a vedere qualche partita con un’amica che invece era molto appassionata. E’ uno sport diverso rispetto al nostro ed è stato interessante vederlo anche sotto questa faccia”.

E in famiglia?

“Mio fratello maggiore non se ne perde neanche una e cercava di trascinarmi in quel mondo. Quindi mi è capitato di vedere l’Atalanta anche in televisione, con lui o con i miei amici che sono molto appassionati. E devo dire che quando guardo le partire con loro, percepisco l’entusiasmo e mi faccio trascinare”.

Grazie alla sua attività lei è in giro per il mondo. Come è vista l’Atalanta?

“Capita che negli ultimi periodi si parli un po’ di più o la si senta nominare qualche volta in più. Io sono spesso in Russia, un Paese in cui il calcio è in espansione. Frequentemente si parla sempre delle squadre storiche, ma soprattutto recentemente si sente anche il nome dell’Atalanta”.

Chi è il giocatore dell’Atalanta che, per qualche motivo, conosce meglio?

“Conoscere è eccessivo, però non posso non sapere chi è Papu Gomez. Spesso è accostata la sua immagine a quella dell’Atalanta. In passato sono stata a contatto con altri sportivi, ma calciatori mai. Mi piacerebbe confrontarmi anche con qualcuno di loro. Poi conosco Eligio Nicolini in quanto c’è un’amicizia fra famiglie”.

Beh, se riuscisse a tornare con una medaglia al collo e le proponessero un giro all’interno dello stadio…

“Non potrei dire di no. Sarebbe un’esperienza bellissima perché c’è un legame fra Bergamo e tutti gli sportivi bergamaschi”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Rubriche