Resta in contatto

News

Borussia-Atalanta, la guerra dei numeri

Ruhr contro Bergamasca ovvero Golia contro Davide, la sfida tra una potenza regionale e la regina delle provinciali. Dando uno sguardo anche solo fugace alle nude cifre, per il sedicesimo di Europa League non ci sarebbe scampo. Perché l’Atalanta, tornata alle ribalte continentali a più di un quarto di secolo dall’ultima volta, avrà di fronte un club, il Borussia Dortmund,  che negli ultimi dieci anni le ha saltate solo nel 2009-2010 e ha vinto due (2011-12, con Jürgen Klopp) dei suoi otto titoli nazionali, la metà del poker di coppe nazionali e due supercoppe di Germania su cinque arrivando a contendere al Bayern la Champions nel 2013.

L’edizione odierna de l’Eco di Bergamo prova a fare un confronto tra due realtà così diverse ma di fatto allineate sugli stessi standard nell’ultimo biennio, anche perché la testa di serie col plus del retour match in casa è proprio la Dea. Impressionante, comunque, la mole di successi entro e oltre confine dei gialloneri di Vestfalia: Coppa dei Campioni (’97, strappata alla Juventus, con i vari Sammer, Möller, Kohler, Ricken e Chapuisat) e Coppa delle Coppe in bacheca comunque ci sono, mentre i nerazzurri sono fermi alla Coppa Italia del 1963 e hanno vinto recentemente solo il campionato di B nel 2011.

I prussiani hanno anche sfornato il meglio del calcio del loro Paese e oltre, tra i vari Reus, Götze, Hummels e Lewandowski. E nel periodo considerato sono arrivati tre volte secondi e una terzi nella Bundesliga quasi sempre in mani bavaresi. A favore di chi parte sfavorito, ma solo di fronte al blasone altrui, la circostanza di essere in corsa su tre fronti, mentre nel trofeo nazionale numero due gli uomini di Peter Stöger sono usciti agli ottavi. Riprendendo quota in campionato fino alla quarta posizione, ma in zona qualificazione a un’altra avventura extra moenia ci sono anche il Gasp e i suoi. Che il conto alla rovescia abbia inizio.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
Arctos sports partners

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Ogni anno si vendono giovani emergenti e si acquistano talenti non ancora sbocciati ...."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "è ancora sicuro di ciò che ha scritto, ora che siamo all'ultima partita di campionato?"
Piccoli Genoa

Dentro uno, fuori tre: il calciomercato d’inverno va bene così?

Ultimo commento: "Non basta Boga per comporre una formazione vincente,bisogna acquistare giocatori piu' forti e veterani dalle squadre piu' forti ."

Var e arbitri, che gran rottura. Come dovrebbe comportarsi l’Atalanta?

Ultimo commento: "Giuseppe Elia con tutto il rispetto che si merita una turca. “: VAI A CAGARE”"

Altro da News