Resta in contatto

Rubriche

L’album dei ricordi – L’Atalanta e lo “Scida” inviolato

Crotone-Lazio

Sbancare Crotone? All’Atalanta sarebbe sicuramente utile per accelerare la corsa a un posto al sole. E anche per provare l’ebbrezza della prima volta, visto che la location del precedente della scorsa stagione, la svolta dopo 3 soli punti nelle prime 5 giornate, era il “Giovanni Cornacchia” di Pescara. Per il calendario i Pitagorici erano in casa, o meglio in un esilio forzato dalla mancata agibilità dello stadio “Ezio Scida”, allora interessato dai lavori di ristrutturazione e ampliamento ritardati dai vincoli della Soprintendenza.

In quell’impianto, teatro della storia del sodalizio calabrese, i bergamaschi non hanno mai rastrellato il bottino pieno. Sia chiaro che il 3-1 del 26 settembre di due anni or sono inflitto dalla sorpresa del campionato ancora incompiuta vale comunque per le statistiche come successo extra moenia. Cronaca minima: Gasperini opta per il debutto del 3-4-1-2, la sblocca Petagna su lancio di Masiello, bissa Kurtic di testa su angolo di Gomez smanacciato da Cordaz, botta nel sette del Papu imbeccato da Kessie nel suo accentramento dalla mancina e Simy nel finale su sponda di Falcinelli lanciato lungo da Ferrari. Con l’ivoriano espulso poco oltre l’ora di gioco per un tackle assassino su Dussenne.

Nella cronistoria dei confronti (in totale 5 vittorie a 1 e 1 nullo, 14 reti a 5 per i più forti) fra le due squadre, tirando le somme, in quella che è la vera alma mater degli avversari di turno restano una sconfitta nel battesimo del fuoco e un pareggio. Entrambi risalenti a stagioni di B. Il ko a firma Scarlato (72′), il 22 ottobre 2005, col futuro atalantino Konko a vedere il campo nella ripresa, alla voce allenatore presenta il Gasp – artefice massimo della promozione dalla C1 due rivoluzioni terrestri prima – nei panni del killer di giornata (la decima) di Stefano Colantuono. All’epoca alla quinta battuta d’arresto in sette turni, ma poi avrebbe raddrizzato il timone verso l’approdo al porto sicuro della A. Per il tecnico di Grugliasco, sostituzione da avantindré con l’ex atalantino Andrea Agostinelli dal diciassettesimo al trentaquattresimo e salvezza stenterella.

Sulla panchina locale del 2-2 del 22 aprile 2011, invece, Leonardo Menichini. Di là sempre il Cola: apre Tiribocchi, quindi la doppietta di Cutolo con cui si chiude il primo tempo e la magia su punizione di Cristiano Doni. Inutile raccontare il corollario a posteriori della giustizia sportiva e della sua lente d’ingrandimento a prove ad angolo piatto. Altro capitolo, forse anche un altro sport. Sabato se ne dovrà scrivere uno nuovo.

IL TABELLINO DELLA SCONFITTA
Crotone-Atalanta 1-0, 22 ottobre 2005, serie B
CROTONE (3-4-3): Soviero; Rossi, Scarlato, Borghetti; Ciarcià (13’ st Konko), Cardinale, Juric, Galardo; Jeda, Guzman (9’ st Russo), Sedivec (33’ st Alioui). In panchina: Dei, Piocelle, Paquito, Tarantino. All.: Gasperini.
ATALANTA (4-4-2): Calderoni; Innocenti, Rivalta, Capelli, Bellini; Adriano (32’ st Defendi), Migliaccio, Marcolini, Ariatti; Ventola (18’ st Budan), Soncin (21’ st Lazzari). In panchina: Ivan, Mingazzini, D’Agostino, Bombardini. All.: Colantuono.
ARBITRO: Preschern di Mestre.
NOTE: ammoniti Innocenti, Migliaccio, Soncin. Recupero 0’+3′. Spettatori 6.000 circa.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da Rubriche