Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Poloni: “Pisani era come un fratello. Il calcio ha perso una stella”

Federico Pisani ha fatto parte della terribile “Banda Prandelli”, vincitrice nel 1993 di un Campionato e un Torneo di Viareggio nella stessa annata, perdendo per un nulla la finale di Coppa Italia. Tra i suoi compagni di squadra c’era anche Mirco Poloni, ex bandiera dell’AlbinoLeffe e attualmente direttore sportivo della Virtus Bergamo.

Il dirigente l’ha ricordato in una lunga intervista rilasciata sulle pagine di Nerazzurro che verrà distribuito domenica allo stadio, ma di cui abbiamo avuto un’anticipazione: “Io e Chicco abbiamo la stessa età, siamo cresciuti insieme. Quella notte si è spento tutto. Per me era come un fratello, abbiamo giocato insieme dai 14 ai 19 anni. Mio figlio si chiama Federico, un nome che già ci piaceva ma che naturalmente porta al suo ricordo. Era come lo hanno visto i tifosi: lo chiamavamo ‘Grisu’. Non sudava mai, nemmeno a 40 gradi all’ombra, al giovedì era l’incubo della Prima squadra quando eravamo in Primavera, perché sulla fascia non lo prendevano mai. Mi ricordo che prima della finale del Viareggio Prandelli entrò in stanza per il controllo serale con la maschera da diavolo per sdrammatizzare e Chicco prese un grande spavento”.

Uno dei suoi ricordi atalantini in prima squadra è legato a Chicco Pisani, che fece partire l’azione che portò al suo gol al Borussia Dortmund nel Trofeo Bortolotti, quello dell’addio di Stromberg. Ora i gialloneri sono gli avversari di Europa League dei nerazzurri: “Pensate come è cambiato l’ambiente nerazzurro in un anno, ed è questo il bello del calcio. Oggi è un movimento importante e partite come queste servono per farlo crescere ancora: la Primavera ha quasi riempito la tribuna dello stadio contro il Milan. Sono convinto che questa Atalanta in Coppa può fare male, non è conosciuta, non sanno com’è il gioco di Gasperini: in Italia pensate che il Napoli capolista si è dovuto snaturare per vincere, dimostrando così che temeva i nerazzurri. Papu e compagni sono appena sotto e più forti e sono rimasto colpito da come Sarri è riuscito a fermarli“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News