Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Battere la Juve e vincere la finale: la via più corta per l’UEL

La strada più corta per tornare in Europa: così L’Eco di Bergamo parla oggi della semifinale di Coppa Italia in programma alle 17.30 tra Juventus e Atalanta.

Grazie ai cicli di lavoro del Gasp, duri e faticosi, la Dea può permettersi di giocare sopra ritmo con i titolari e per questo ha una buona chance di battere i bianconeri grazie alla sua forza fisica e mentale: non basterà però arrivare alla finale per ottenere l’accesso in Europa League, la Dea dovrà posizionarsi settima in campionato, scavalcando una tra Samp e Milan o passare e battere (lo stesso Milan?) la finalista della Coppa.

Nell’87-’88 invece,  la grande stagione del Malines, come ricorda L’Eco di Bergamo la Dea partecipò all’Europa proprio al posto del Napoli che l’aveva battuta 3-0 e 1-0 nella finale di Coppa Italia.

Battere oggi la Juve e ripetersi in finale il 9 maggio contro una tra Milan e Lazio rimane comunque la strada più corta, anche sue più difficile da intraprendere.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News