Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Rizzo, Osti e gli altri: quanti ex fra Atalanta e Samp

Oggi, tra campo, panchina e tribuna, quella d’onore s’intende, saranno in nove. Ma gli ex di Atalanta e Sampdoria sono ben settantuno, ripartiti fra il ruolo di calciatore e quello di tecnico. Quest’ultimo è ovviamente minoritario nell’insieme, ma comprende gente di grido come Paolo Tabanelli, vincitore della Coppa Italia del 1963 in sella ai nerazzurri, e Gigi Delneri, biennio da calcio champagne sotto le Mura e una sorprendente qualificazione alla Champions League ottenuta sotto la Laterna a 18 anni (2009) dalla volta precedente, quando i padroni-petrolieri erano i Mantovani e non i Garrone. Il totale sale a 74 se ci mettiamo anche l’addetto stampa Alberto Marangon (ora team manager della Fiorentina), il dottor Claudio Rigo e ovviamente Beppe Marotta, con quale il luminare padovano si spostò armi e bagagli dal Centro Sportivo Bortolotti al “Mugnaini” di Bogliasco.

Bando alle ciance e, prima dell’elenco magari un po’ stucchevole di quanti hanno vissuto almeno per un po’ con entrambi i colori sociali cuciti addosso, passiamo brevemente in rassegna la lista di quelli che riabbracceranno qualche vecchia conoscenza in occasione della prima di tante sfide nella volata per la qualificazione alla prossima Europa League. Partendo dalla dirigenza, ecco Carlo Osti, direttore sportivo che a Zingonia era di casa dopo una bella carriera da molosso della difesa, ma c’è pure Stefano Ghisleni, responsabile del progetto Next Generation che fa scouting al servizio del vivaio blucerchiato: dal 1999 al 2003 formatore agli ordini di Mino Favini.

Di qua, invece, c’è Umberto Marino, direttore generale atalantino dall’estate del 2015, dopo il biennio allo Spezia e, a ritroso, l’annata interista dopo un decennio intero nel club che l’ha lanciato. In panchina, a fianco del bravissimo Marco Giampaolo, Francesco Conti, vice proprio del già citato Baffo di Aquileia fin dalla volta di plexiglass bergamasca nel 2007-2009. Sul tappeto verde, infine, Edgar Barreto, l’ex gemello diverso di Carlos Carmona, dalla Reggina con furore a centrocampo per riportare la Dea in A (lui c’era anche nella stagione della retrocessione, 2009-2010) anche se il Cagnass paraguaiano preferì voltare subito pagina accasandosi all’epoca al Palermo, Jacopo Sala (vivaio dai 10 ai 16 anni nella Bassa, dopo gli esordi a Gazzaniga) e, di qua, Andrea Petagna e la new entry del mercato di riparazione Luca Rizzo. Manca qualcuno? Certo, il dottor Marco Bruzzone, medico sociale della squadra del Gasp, albenghese che fu il doc della cantera rivierasca dal 2002 al 2011.

A-C Marco Ambrosio (p, 1973 – vivaio e 92/93 At, 97-99 Sa), Nicola Amoruso (a, 1974 – vivaio e 93/94 Sa, gen-giu 10 At), Edgar Barreto (c, 1984 – 09-11 At, 15- Sa), Adriano Bassetto (c-a, 1925 – 46-53 Sa, 53-57 At), Gaudenzio Bernasconi (d, 1932 – 52-54 At, 54-65 Sa), Ivano Bonetti (c, 1964 – 87/88 At, 90-93 Sa), Fulvio Bonomi (c, 1960 – vivaio e 79-81 At, 87-89 Sa), Marco Borriello (a, 1982 – 05/dic Sa, gen-giu 16 At), Dino Bovoli (c, 1914 – 40/41 At, 46/47 Sa), Moris Carrozzieri (d, 1980 – 03-05 Sa, 06-08 At), Alberto Cavasin (d, 1956 – 77/78 At; all. mar-giu 11 Sa), Vicenzo Chiarenza (a-c-d, 1954 – 73/74 Sa, 75-77 At), Luca Cigarini (c, 1986 – 08/09 e 11-16 At, 16/17 Sa), Corrado Colombo (a, 1979 – vivaio, 97-set 99 e 01/02 At, 02-dic 03 e gen-giu 06 Sa), Giulio Corsini (d, 1933 – 52-57 At; all. 70-74 At, 74/75 Sa).

D-G Samuele Dalla Bona (c, 1981 – 05/06 Sa, 10/11 At), Luigi Delneri (c, 1950 – 80/81 Sa; all. 07-09 At, 09/10 Sa), Gennaro Delvecchio (c, 1978 – 06-09 Sa, gen-giu 11 At), Massimo Donati (c, 1981 – vivaio, 98-01 e 06/07 At, 03/04 Sa), Cristiano Doni (c, 1973 – 98-03 e 06-11 At, 03-05 Sa), Enrico Dordoni (d, 1941 – vivaio, 61/62, 64-68 e 69/70 Sa, 68/69 At), Marcelo Estigarribia (c, 1987 – 12/13 Sa, gen 14-gen 16 At), Edmondo Fabbri (a, 1921 – 40-42 e 47-50 At, 46/47 Sa), Michele Ferri (d, 1981 – gen-giu 09 Sa, 10-13 At), Fabrizio Ferron (p, 1965 – 88-96 At, 96-99 Sa), Alberto Fommei (c, 1927 – 51-54 Sa, 54/55 At), Trevor Francis (a, 1954 – 82-86 Sa, 86/87 At), Manolo Gabbiadini (a, 1991 – 08-10 e 11/12 At, 13-gen 15 Sa), Maurizio Ganz (a, 1968 – vivaio e 85-88 Sa, 92-95 e 00/01 At), Salvatore Garritano (a, 1955 – 78-80 At, 81/82 Sa), Renato Gei (a, 1921 – 48-53 Sa; all. dic 69-apr 70 At), Gian Piero Ghio (a, 1944 – vivaio, 64/65 e 66/67 Sa, 71/72 At), Mario Gritti (a, 1923 – 41/43 At, 52/53 Sa).

H-P Karl Hansen, (c, 1921 – 49/50 At, 53/54 Sa), Heriberto Herrera (all., 1926 – 71-73 Sa, nov 73-nov 74 At), Simone Inzaghi (a, 1976 – ge-giu 05 Sa, 07/08 At), Marcello Lippi (d, 1948 – 70-79 Sa; all. 92/93 At), Stefano Lucchini (d, 1980 – 07-11 Sa, 11-14 At), Sergio Magistrelli (a, 1951 – 71/72 At, 74-76 Sa), Filippo Maniero (a, 1972 – nov 90-giu 91 At, 95/96 Sa), Giacomo Mari (c-d, 1924 – 46-49 At, 53-56 Sa), Guido Marilungo (a, 1989 – vivaio, 08-ago 09 e 10/gen 11 Sa, gen 11-gen 14 At), Domenico Marocchino (c, 1957 – 78/79 At, 83/84 Sa), Antonio Paganin (d, 1966 – 84-88 Sa, 95/96 At), Massimo Paganin (d, 1970 – 00-02 At, 02/03 Sa), Biagio Pagano (c, 1983 – vivaio, 00-02, 03/04 e gen-giu 05 At, 04-gen 05 Sa), Simone Pavan (d, 1974 – vivaio e 92-95 At, 04-06 Sa), Giampaolo Pazzini (a, 194 – vivaio e 02-gen 05 At, gen 09-gen 11 Sa), Andrea Petagna (a, 1995 – set-dic 13 Sa, 16- At), Davide Pinato (p, 1964 – 90/91 e 92-02 At, 02/03 Sa).

R-Z– Luca Rizzo (c, 1992 – vivaio e 14/15 Sa, gen 18 At), Pierluigi Ronzon (c, 1934 – 52-57 Sa, 57-60 At), Delio Rossi (all., 1960 – dic 04-giu 05 At, dic 12-nov 13 Sa), Fausto Rossini (a, 1978 – vivaio e 96-03 At, 04/05 Sa), Mario Sabbatella (a, 1926 – 49/54 Sa, 55/56 At), Luigi Sala (d, 1974 – 01-03 e 04/05 At, 05-08 Sa), Gian Luigi Savoldi (c, 1949 – vivaio e 69/70 At, 76-79 Sa), Marco Sgrò (c, 1970 – 93/94 e 95-98 At, 98-ott 00 Sa), Guglielmo Stendardo (d, 1981 – 98-gen 03 Sa, gen 12-gen 17 At), Paolo Tabanelli (c, 1915 – 40-48 At; all. 53-56 Sa, 62/63 e 67-apr 68 At), Ennio Testa (a, 1930 – 52/53 At, 53-55 Sa), Fernando Tissone (c, 1986 – 06-08 At, 09-13 Sa), Sandro Tovalieri (a, 95/96 At, 97-nov 97 Sa), Enrico Vella (c, 1957 – 80/81 Sa, 83-86 At), Giorgio Veneri (c, 1939 – 58-67 At; all. dci 98-gen 99 Sa), Sergio Volpi (c, 1974 – 02-08 Sa, gen-giu 10 At), Nicola Zanini (c, 1974 – 92/93, ago-ott 96 e 97-nov 97 Sa, nov 97-99 At), Luciano Zauri (c, 1978 – vivaio, 96/97 e 98-03 At, 09-11 Sa, Simone Zaza (a, 1991 – vivaio e 08/09 At, 10/11 Sa), Cristian Zenoni (d, 1977 – vivaio, 95/96 e 97-01 At, 03-08 Sa), Ervin Zukanovic (d, 1987 – 15-gen 16 Sa, 16/17 At).

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Approfondimenti