Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

Nerazzurri in prestito, C e D – La neve stravolge il programma, Renate ko

Raffica di rinvii anche nel terzo campionato professionistico, dove i prestiti atalantini che hanno giocato, se non si contano su una mano, poco ci manca. Ma il maltempo iniziato a sprazzi le settimane scorse sta partorendo un calendario nel calendario, vedi girone A, dove il Pro Piacenza Janis Cavagna, Nicolas La Vigna e Michele Messina e andato in scena oggi a Cuneo (il primo cambio di Barba al 90′, il secondo mezzala: 3-2 e 31 punti; rigore di Alessandro al 59′ per fallo di Conrotto su Ricci, bis dello stesso al 79′, Zamparo in mischia al 91′, Frick al 93′, Zamparo da penalty – mani di Paramatti su Bruschi – al 96′) nel recupero dell’ottava giornata di ritorno: saltata a piè pari la nona, in casa, contro il Siena capolista del difensore bresciano Alberto Dossena. Identica sorte per l’Alessandria di Roberto Ranieri, cui la neve ha rubato il “Moccagatta” per il match con l’Arzachena. Nel dopo pranzo di sabato è andata regolarmente in scena Carrarese-Giana, 2-2 fra sesta (37) e settima (36) con Tommaso Tentoni (out all’88’ per Cardoselli) ottimo in mediana nel 4-2-4 di Baldini e Roberto Taliento spettatore del non impeccabile collega tra i pali Sanchez: apre Marotta (9′) dopo il flipper di Chiarello col portiere Borra e il legno, Tavano fa 1-1 (29′) in lob beffando la muraglia ospite e l’incerto guantìpede, Tortori la ribalta (32′) chiudendo a porta sguarnita il quadrilatero con il trio Tentoni-Coralli-Tavano e Gullit Okyere la pareggia all’86’ riprendendo la traversa del capitano apripista.

Visto che slitta anche Viterbese-Piacenza in cui sarebbe stato coinvolto anche il rosso Christian Mora, ricominciamo la conta degli appiedati dal girone B. Ottimo occhiale casalingo col Bassano terzo (40) del portiere di riserva Mirco Miori e della sua Triestina (35) nell’anticipo serale di venerdì, mentre la capolista Padova (49) tiene la coppia Davide Merelli-Eyob Zambataro in panchina cedendo sorprendentemente all'”Euganeo” (interrotta l’imbattibilità interna) al Teramo (50′ Bacio Terracino, 78′ Graziano di rimpallo sull’uscita scriteriata di Bindi): agevolano il compito agli abruzzesi il rosso a Trevisan (29′) per gomito largo e alto su Gondo e il rigore sbagliato al 35′ da Capello (para Bifulco) che se l’era conquistato (fallo di Speranza). Ancora un ko per il Renate (decimo a 33) di Antonio Palma (fuori al 68′ per De Micheli), autore di una chance a metà gara in combutta con Gomez e con un Gabriel Lunetta (dall’83’ Manuel De Luca) che non ci arriva: nel recupero, per la Samb seconda, ecco Stanco (91′) ed Esposito (94′). Se Stefano Mazzini può solo sperare di fare le scarpe al titolare Perilli, mai troppo impegnato nello 0-0 interno del Pordenone (34) con l’AlbinoLeffe, in quattro non giocano per decisione a tavolino causa meteo opprimente: Stefano Marchetti nella FeralpiSalò contro il Ravenna, Andrea Boffelli col Mestre a Reggio Emilia e il duo Luca Milesi-Isnik Alimi nel Vicenza che ieri sera avrebbe dovuto ospitare la Fermana al “Menti”. Stravolto anche il programma del girone B della serie D: mercoledì (domani) Ciliverghe (Lorenzo Pizzamiglio) contro Levico Terme, sabato 10 Dro (Luca Stroppa) contro Virtus Bergamo, domenica derby tra zingoniani fra Crema (Tommaso Ogliari) e Caravaggio (Giorgio Pagliari e Luca Tomas).

GIRONE C
Moudou Lamine Badjie e Stefano Cason (Catanzaro) – Il secondo, difensore centrale, in naftalina una volta di più, mentre il primo fa la staffetta (73′) con il mezzosinistro Marin, crossatore per il gol della bandiera di Infantino (53′) nel 2-1 subìto a Matera dai calabresi (31, salvezza): Dugandzic, preciso come un metronomo, converte nel sacco due discese di Lorenzo Di Livio (figlio di Angelo) al quarto d’ora e alla mezzora.
Valerio Nava, Alex Redolfi e Luca Zanotti (Juve Stabia) – La notizia, nel tris alla Sicula Leonzio (45’+1′, 53′ e 73′ Canotto, servito da Vicente, Mastalli e Paponi) nella tana delle Vespe (39, Fabio Caserta sulla tolda di comando gongola), è la seconda presenza di fila del terzo (un ’94 coi guanti) nella panchina occupata ormai a vita anche dal secondo. Ottimo il terzino destro di Isso.
Alessandro Eleuteri (Monopoli) – A minutaggio zero l’esterno ascolano nell’1-1 al “Veneziani” dei baresi (38) con la Casertana: a Ferrara (15′) risponde Turchetta (74′) dal dischetto (contatto Donnarumma-Pinna).
Riccardo Gatti, Tiziano Tulissi e Alessandro Turrin (Reggina) – Dal kick off solo i due di movimento nello 0-0 di Andria, che consente agli amaranto di mantenere il più 5 (29 a 24) sull’orlo della zona rossa rappresentato appunto dalla diretta concorrente di sabato: il fantasista mancino trova spunti sporadici (loffia lontana dallo specchio al 54′) e deve cedere il posto a Sparacello al 78′.
Simone Mazzocchi (Siracusa) – Il Catania passa con Curiale (70′, verticalizzazione di Lodi) tenendosi stretta la particina di inseguitrice del Lecce e facendo scivolare al quinto posto (42, in coabitazione col Rende) gli aretusei, che lasciano in panca l’attaccante milanese.
Giacomo Parigi (Virtus Francavilla) – Dentro dal 68′ per il centrattacco titolare Anastasti nei brindisini che al “Fanuzzi” inforcano con la Paganese un occhiale che fa vedere sfocati i playoff all’orizzonte: il Bisceglie, anch’esso a 34, ha gli scontri diretti dalla sua (2-1 a Brindisi e 0-0 al ritorno).

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Rubriche