Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Il Verona impantana le Dee: 0-0

Una formazione dell'Atalanta Mozzanica

L’AGSM stoppa la rincorsa delle nerazzurre, comunque quarte in solitario, alle posizioni più nobili della classifica. Acquazzone e terreno ai limiti della praticabilità frenano le Garavaglia-girls

Un Verona per uno non fa male a nessuno. Al limite strappa un pareggio uggiosissimo, come l’occhiale inforcato a Mozzanica contro l’Atalanta femminile, impantanata al quarto posto (27 punti) nella classifica della serie A anche per il tris casalingo del Tavagnacco terzo (ora a 31) sulla Fiorentina. La risaia mozzanichese (kick off ritardato di 7 minuti) non ha certo favorito le più tecniche e quotate bergamasche, pericolose nel primo tempo soltanto con Ledri (22′, deviazione di Ambrosi che spiazza il portiere Lemey: corner).

Nella ripresa, ospiti che si affacciano subito con Molin che serve Kostova: il direttore di gara ferma tutto per fuorigioco. Punizione e incornata a metà cronometro di Scarpellini non fanno male alle venete, che spingono solo sulle rarefatte ripartenze ma nel recupero sfiorano il colpaccio con la neo entrata Dupuy in bicicletta.

Mercoledì l’ottavo di finale di Coppa Italia a campi invertiti (il sintetico di via Sogare nella città di Romeo e Giulietta); per le ragazze di Garavaglia, che interrompono la striscia di tre successi di fila, sabato 24 marzo, per il diciassettesimo turno di campionato, c’è la trasferta di Bari.

Atalanta Mozzanica – AGSM Verona 0-0
MOZZANICA: Thalmann, Motta, Ledri, Stracchi (27′ st Re), Piacezzi, Rizzon, Rizza, Alborghetti, Monterubbiano (23′ st Pellegrinelli), Scarpellini (44′ st Baldi), Pirone. A disp.: Salvi, Fusarpoli, Mendes. All.: Garavaglia.
VERONA: Lemey, Lipman, Molin, Soffia (36′ st Kongouli), Bardin, Wagner, Fishley, Ambrosi, Decker, Kostova, Hannula (32′ st Dupuy). A disp.: Buhigas, Meneghini, Goula, Nichele, Bouby. All.: Longega.
Arbitro: Cannata di Collegno (Schiavina di Mantova, Ristic di Milano).
Note: pomeriggio piovoso, terreno in condizioni precarie. Ammonita Piacezzi.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News