Resta in contatto

News

Banti: “Noi arbitri favorevoli al VAR. Astori? Un vero capitano”

A Montecatini, in occasione del “Premio Maestrelli”, l’arbitro Banti ha fatto il punto sul Var e ha ricordato Davide Astori

L’arbitro Luca Banti ai microfoni di RMC Sport, a margine del “Premio Maestrelli” a Montecatini Terme, ha tracciato un bilancio attuale sul VAR a due mesi dalla fine del campionato: “L’esperimento, che e’ già realtà, ad oggi non può che essere un risultato positivo pensando a come siamo partiti con una svolta epocale per il mondo del calcio. Ha bisogno dei suoi tempi perché venga perfezionato ma questo e’ normale. Noi lo abbiamo accettato subito con grande voglia perché uno dei compiti degli arbitri e’ fischiare al 90′ sapendo di aver preso in campo più decisioni possibili giuste. Fino agli anni passati talvolta non ci riuscivamo, ma era normale, oggi con il Var nel 90% e passa dei casi abbiamo la possibilità di prendere la decisione giusta, sapendo sempre che al mondo non c’e’ nulla di infallibile. Un fronte anti Var nel mondo arbitrale? Smentisco assolutamente, noi siamo contenti, assolutamente favorevoli. Oggi il chiaro ed evidente errore può essere corretto e questo ben venga”

AMMONIZIONI IN CALO. “Il Var ovviamente ha avuto anche effetti importanti perché ha reso il campionato più avvincente, perché ci sono meno proteste. I calciatori in campo all’inizio potevano essere spiazzati ma quando l’arbitro va a rivedere le immagini al video e prende la decisione dopo averla rivista, credo che venga accettata nella maniera più tranquilla da parte di tutti. Tutto questo poi si traduce in meno ammonizioni per proteste, meno nervosismo in campo. Meno ammonizioni per i calciatori e possibilità di giocare più minuti in campionato e questo credo che per le società sia importante. Sono diminuite anche le espulsioni. Si va quindi avanti con il Var senza tornare indietro? Non sono io che decido, per me si, poi deciderà l’IFAB”.

ASTORI. “L’ho arbitrato molte volte, da quando era ragazzino nel Cagliari, poi quando si è formato nella Roma e quando è diventato capitano. Per noi arbitri nonostante in quei 90 minuti ci siano tensioni è stato un onore conoscerlo come persona e apprezzare l’evoluzione che ha avuto come uomo. Nella Fiorentina era un vero capitano, una persona con cui potevi andare a parlare, lui ti ascoltava e se ti chiedeva qualcosa lo faceva con signorilità”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da News