Resta in contatto

Rubriche

Nerazzurri in prestito, la C – Palma guida il Renate fuori dalla crisi

Il centrocampista tascabile serve a Gomez il rompighiaccio delle Pantere nel 2-0 al Vicenza: termina così una serie negativa di 9 gare senza vincere, con soli 2 punti all’attivo

Il Renate nel girone B mette un Antonio Palma nel motore per innescare il cabezazo del vantaggio di Guidone Gomez e sgomma oltre la crisi. Dopo i soli 2 punti raccolti nelle precedenti 9 puntate, la telenovela a lieto fine del ritorno in zona playoff (38, AlbinoLeffe 2 punti sotto) si consuma grazie al cross dal centrosinistra del nerazzurro in parcheggio in Brianza (rilevato da Teso all’83’) che rompe il ghiaccio contro il Vicenza (31, da oggi a 27 per la penalizzazione causa mancato pagamento degli stipendi) del mastino Luca Milesi e del mezzosinistro Isnik Alimi (cartellino al 42′). Poco prima (73′) del raddoppio di Mattioli (77′), lascia il posto all’altro assistman De Luca l’ala Gabriel Lunetta, che al ventesimo della ripresa aveva sfiorato a sua volta il gol sul traversone di Anghileri rifinito dalla sponda dell’italo-argentino. I biancorossi, esonerato Nicola Zanini, si affidano a Franco Lerda.

GIRONE A
Roberto Ranieri. Nel trio di centrocampo per un tempo (pestone a un piede, gli subentra Bellazzini) con Gatto e Gazzi basso, fonte del gioco dell’Alessandria (46, quinta, sempre a braccetto con la Carrarese) che sbanca Olbia (3-1) grazie al bis della vecchia conoscenza di Zingonia Michele Marconi (42′, sull’asse Gonzalez-Fischnaller; 76′, di testa su cross di Celjak) e all’argentino (63′), servito da un altro prodotto della cantera atalantina come Barlocco (ai tempi il contraltare mancino di Andrea Conti). Di Cotali (53′) in gioco aereo su calcio d’angolo di Ragatzu il temporaneo pari sardo.

Janis Cavagna, Nicolas La Vigna e Michele Messina. Tre titolari su tre, l’ultimo della serie da esterno alto da 4-4-2 prima della virata a Musetti (terza punta) nella ripresa, e il regista di Serina (giallo all’88’) vicino al pari (incrocio sfiorato) a un amen dalla pausa: gli atalantini parcheggiati in quota Pea non evitano la caduta del Pro Piacenza (35) a Monza (19′ Giudici, 67′ Caverzasi).

Christian Mora vs Roberto Taliento. Il terzino destro di Levate cede ancora la zolla a Castellana nel 3-5-2 allo start del Piacenza (40, nono) che impatta al “Garilli” con la Giana (41, ottava) del portiere ex zingoniano: a Chiarello (42′, diagonale in combinazione con Gullit Okyere, altra faccia conosciuta in nerazzurro) risponde Pesenti (sponda di Morosini: bergamaschi ma mai atalantini) mezzora più tardi.

Alberto Dossena. Mastino titolare del Siena sempre secondo (58) alle spalle del Livorno e vittorioso (28′ Gerli, 63′ Santini) nell’altro derby fra prestiti del Saturday Night.

Tommaso Tentoni. Prestazione maiuscola del jolly romagnolo, nato ala e trasformatosi di recente da esterno tuttofare a mediano di contenimento e spinta. Dopo il vantaggio a Pisa, a casa della terza forza del raggruppamento (via Michele Pazienza, c’è Mario Petrone), su traversone di Vitturini deviato nella propria porta (35′) da Lisuzzo nel tentativo di anticipare Coralli, il bis della Carrarese al secondo di recupero ha origine proprio da un’intuizione del numero 7 per Tavano, che serve a rimorchio l’inserimento vincente di Cardoselli.

GIRONE C
Alessandro Eleuteri e Doudou Mangni vs Modou Badjie e Stefano Cason. Punti salvezza (ora sono 35) regalati agli ospiti del Catanzaro, in cui il gambiano resta a guardare e il centrale rileva (81′) l’autore del raddoppio Zanini (55′, a un tris di cronometro dall’1-0 di De Giorgio), dal Monopoli (42) dell’esterno ascolano (anche lui minutaggio ad angolo piatto) e della punta mancina, che rileva Sarao al 57′ impegnando Nordi ventinove giri di lancetta dopo.

Giacomo Parigi vs Valerio Nava, Alex Redolfi e Luca Zanotti. Solo il terzino di Isso in campo in Virtus Francavilla (37)-Juve Stabia (47), sospesa all’11’ del secondo tempo per impraticabilità del “Fanuzzi” di Brindisi sotto l’acquazzone domenicale.

Simone Mazzocchi vs Riccardo Gatti, Tiziano Tulissi e Alessandro Turrin. Il posticipo della tredicesima di ritorno nel Monday Night tra Siracusa (46+1) e Reggina (32+1) vede impegnato il solo fantasista mancino, accoppiato davanti a Bianchimano nello schieramento amaranto a rombo. Un rigoricchio di Turati reclamato al quarto d’ora e un giallo fatto sprecare al capitano aretuseo Spinelli (61′) sono poca roba prima di uscire al 74′ a favore di Sciamanna.

GIRONE B
Stefano Mazzini. Il portiere del Pordenone (41) ne raccoglie tre dal fondo del sacco, perché la Reggiana (44, ex seconda detronizzata) al “Bottecchia” risponde a tono ai due svantaggi iniziali con Cattaneo (10′ e 28′, mancino non proprio irresistibile) segnando poi il gol della bandiera con il lob di Altinier (92′). Per fortuna i Ramarri calano il poker: Gerardi di testa (8′ e 25′), Zammarini (52′; dopo 7 minuti Ghiringhelli finisce sotto la doccia per essergli entrato a falce) e De Agostini (88′).

Stefano Marchetti. In panchina nella FeralpiSalò (sesta a 42) che a Fermo si fa agguantare da Ferrante (51′) senza capitalizzare l’apripista di Rocca al 31′.

Andrea Boffelli vs Davide Merelli ed Eyob Zambataro. Non scesi in campo nell’occhiale portogruarese fra Mestre (41) e Padova (capolista con 54).

Mirco Miori. Riserva di Boccanera, l’uomo dei legni della Triestina (38) violati a Teramo da Sandomenico al 16′ (verticale di Gondo e servizio di Bacio Terracino).

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Il primo abbonamento in nord E c'era lui Gusto Capello lungo e corsa da cavallo"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Sono tifoso del Milan ma da due anni seguo l'Atalanta. Vorrei che il Milan fosse l'Atalanta. Se Atalanta e Milan giocano in simultanea guardo..."

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Anche io ho cominciato a seguire la dea in coppa delle coppe e da allora nn ho più smesso di seguirla nonostante le bufere di calcioscommesse. Mondo..."
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "Ciao mister sono ambo amboni francesco mi hai allenato a Verdello in Eccellenza ti ricordi sei grande un abbraccio"
bonacina

Valter Bonacina

Ultimo commento: "Un vero tifoso della Dea sa perfettamente che si chiama "V"alter !!!"

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Rubriche