Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Europa League, la Lazio cola a picco: Salisburgo in semifinale

Lazio
Simone Inaghi: out dall'Europa League a sorpresa con la sua Lazio

Impresa degli austriaci, che agli ottavi avevano fatto fuori il Borussia Dortmund killer dell’Atalanta. Il 4-2 a Roma e Immobile non bastano, la rimonta è di quelle memorabili

Forse è proprio vero che la Red Bull mette le ali. A spese della Lazio, che si ritrova con le ossa rotte. Lo sponsor nonché parte integrante della ragione sociale del Salisburgo, killer agli ottavi del Borussia Dortmund che aveva a sua volta eliminato l’Atalanta dalla cavalcata in Europa League, vola in semifinale insieme alla squadra, vera outsider della sorella minore delle coppe continentali.

In venti minuti, la rimonta inattesa allo Stadion Wals-Siezenheim che cancella il 4-2 dell’andata all’Olimpico. In avvio di ripresa segna Immobile, ma Dabbur impiega soltanto sessanta secondi a far pari e patta. Completano l’opera Haidara da fuori area, Hwang con deviazione di Radu e Lainer sugli sviluppi di un corner. Negli altri quarti di finale, Sporting Lisbona-Atletico Madrid 1-0 (andata 0-2; 28′ Montero), Cska Mosca-Arsenal 2-2 (1-4; 39′ Chalov, 50′ Nababkin, 75′ Welbeck, 92′ Ramsey) e Olympique Marsiglia-Lipsia 5-2 (0-1; 2′ Bangna 0-1, 6′ aut. Ilsanker 1-1, 9′ Sarr 2-1, 38′ Tauvin 3-1, 55′ Augustin 3-2, 60′ Payet, 94′ Sakai).

Salisburgo – Lazio 4-1 (55′ Immobile, 56′ Dabbur, 72′ Haidara, 74′ Hwang, 76′ Lainer)
SALISBURGO (4-3-3): Walke; Lainer, Caleta-Car, Ramalho, Ulmer; Haidara, Schlager, V. Berisha; Yabo, Dabbur, Hwang (79′ Gulbrandsen). All.: Rose.
LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Luiz Felipe, de Vrij, Radu; Basta (60′ Lukaku), Parolo, Leiva (78′ Nani), Milinkovic-Savic (69′ Felipe Anderson), Lulic; Luis Alberto; Immobile. All:. S. Inzaghi.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News