Resta in contatto

News

Nuova avventura calcistica per Alex Pinardi

L’ex fantasista dell’Atalanta ha deciso di proseguire con il calcio giocato e lo farà indossando la maglia dell’Adrense nel campionato di Serie D

Alex Pinardi non appende le scarpe al chiodo. E’ notizia di ieri l’approdo dell’ex nerazzurro all’Adrense, formazione bresciana neopromossa in Serie D. Classe 1980, nato a Chiari e residente a Erbusco, Pinardi “scende” nel mondo dilettanti dopo una lunga e proficua carriera tra i professionisti. Otto le stagioni di Serie A con le maglie di Atalanta, Lecce, Cagliari e Novara, dieci i campionati nella serie cadetta con Atalanta, Modena, Novara e Vicenza. Sei, tutte consecutive, le annate in Lega Pro con Cremonese, Feralpi Salò e Giana Erminio. Dal 1997 al 2018 ha collezionato 498 presenze da professionista e segnato 70 reti. Approda all’Adrense dopo due campionati consecutivi con la Giana, con cui ha centrato in entrambi i casi la qualificazione ai play-off per la Serie B. Eccellenti i suoi numeri: 43 le presenze, 5 le reti realizzate.

Queste le sue prime parole sul sito del club: “Sono felice di aver raggiunto l’intesa con il direttore Zanardini e aver accettato la proposta dell’Adrense. Dopo tanti anni in giro per l’Italia posso dire di essere finalmente arrivato a casa. Vivo a Erbusco, i miei figli vanno a scuola a Adro, mia moglie ha qui le sue amicizie: non poteva esserci altra destinazione per questa nuova fase della mia carriera. Benché avessi altre offerte e tante possibilità, in certi casi anche per dare vita a qualcosa di nuovo fuori dal campo, ho scelto di continuare a giocare. Non mi sono posto limiti, non penso nemmeno che questo possa essere l’ultimo anno. Voglio continuare giocare e voglio farlo con e per l’Adrense, che mi ha fatto sentire importante fin dal primo contatto. Parlando con Marco Zanardini ho capito di essere centrale nel progetto di crescita della società e non ho avuto dubbi. Ringrazio tutte le figure societarie, il presidente Belotti e il vice-presidente Claudio Firetto per la possibilità che mi è stata offerta. Cercherò di ripagare la fiducia concessami con il massimo impegno”.

Terminate le vacanze, Pinardi rientrerà in Italia per mettersi subito al lavoro. “C’è una stagione importante da preparare nei dettagli. So che sarà molto dura e il girone sarà davvero complicato. Da subito dovremo cercare di creare la giusta amalgama, cementare il gruppo e lavorare tutti, giovani e “vecchi”, al massimo delle nostre potenzialità. Conosco bene Sergio Volpi, siamo stati avversari nel corso della carriera e abbiamo avuto modo di frequentarci fuori dal campo. Sono contento di poter essere un giocatore a sua completa disposizione”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "Genova, categoria esordienti, battuta la Lazio in finale e Dossena che non si presenta alla premiazione.... Che bei tempi Marino... Chissà se ricordi..."

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "idem!!! potrei averlo scritto io!"
gianpaolo bellini

Gianpaolo Bellini

Ultimo commento: "È stato un grande giocatore, versatile ed un ragazzo educato, corretto e sempre leader nel nostro spogliatoio...."
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Il primo abbonamento in nord E c'era lui Gusto Capello lungo e corsa da cavallo"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Sono tifoso del Milan ma da due anni seguo l'Atalanta. Vorrei che il Milan fosse l'Atalanta. Se Atalanta e Milan giocano in simultanea guardo..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News