Resta in contatto

News

Il saluto di Bastoni: “Onorato di aver vestito questa maglia”

Attraverso Instagram l’ex difensore dell’Atalanta si congeda e si prepara ad una nuova avventura, ma non è da escludere che l’Inter lo ceda in prestito

Oggi è stato l’ultimo giorno atalantino di Alessandro Bastoni. L’ormai ex difensore della Dea si è recato a Milano per discutere con i dirigenti interisti il proprio futuro: potrebbe rimanere agli ordini di Luciano Spalletti, ma potrebbe esser ceduto in prestito per una stagione al fine di giocare con la dovuta continuità.

In attesa di scoprire il proprio futuro, Bastoni ha utilizzato Instagram per annunciare la conclusione dell’avventura con l’Atalanta utilizzando parole dolci e dense di emozioni. “È difficile trovare le parole giuste per descrivere questo momento, sono emozionato ed onorato per aver condiviso tante gioie con questa maglia, con questa famiglia, l’Atalanta. È arrivato il giorno dei saluti, un giorno speciale perché è l’ultimo dei miei undici anni con la Dea. Sono arrivato bambino, sembra ieri quando i miei genitori mi portavano da Cremona a Zingonia per sostenere gli allenamenti; quanti sacrifici, quanta fatica, ma tutto ciò mi ha reso un uomo, sono cresciuto sotto tutti gli aspetti, grazie ai mister, allo staff che lavora ogni giorno per farci crescere al meglio e far si che i desideri di un bambino diventino realtà. L’esordio in Serie A, l’avventura in Europa League, tutto ciò in troppo poco tempo, le emozioni restano, tante, sono grato a tutto il mondo Atalanta, alla città di Bergamo, ai suoi tifosi, tutti con DNA atalantino sin dalla nascita. Se dovessi ripercorrere i miei anni, ricorderei tutto, in ogni singolo dettaglio, perché certe emozioni e sensazioni non puoi dimenticarle. Sarò eternamente grato alla famiglia Percassi, che non ha mai smesso di credere in me, mi ha permesso di diventare quello che sono, mi ha insegnato valori e l’amore per questa maglia. Ringrazio il mister Gasperini, il quale mi ha aiutato a superare le mie debolezze, in campo e fuori; lo staff, preparatori, massaggiatori, magazzinieri, e tutti coloro che fanno parte di questa fantastica società. Grazie soprattutto a voi tifosi, che avete nel cuore questi colori, e per voi l’Atalanta è una fede, mi avete trasmesso molto, mi avete fatto emozionare, mi avete sostenuto sempre, perché per voi questa maglia è passione, qualcosa di indescrivibile. Grazie Atalanta, grazie Bergamo, non vi dimenticherò mai!”.

È difficile trovare le parole giuste per descrivere questo momento, sono emozionato ed onorato per aver condiviso tante gioie con questa maglia, con questa famiglia, l’Atalanta. È arrivato il giorno dei saluti, un giorno speciale perché è l’ultimo dei miei 11 anni con la Dea. Sono arrivato bambino, sembra ieri quando i miei genitori mi portavano da Cremona a Zingonia per sostenere gli allenamenti; quanti sacrifici, quanta fatica, ma tutto ciò mi ha reso un uomo, sono cresciuto sotto tutti gli aspetti, grazie ai mister, allo staff che lavora ogni giorno per farci crescere al meglio e far si che i desideri di un bambino diventino realtà. L’esordio in serie a, l’avventura in Europa league, tutto ciò in troppo poco tempo, le emozioni restano, tante, sono grato a tutto il mondo Atalanta, alla città di Bergamo, ai suoi tifosi, tutti con DNA atalantino sin dalla nascita. Se dovessi ripercorrere i miei anni, ricorderei tutto, in ogni singolo dettaglio, perché certe emozioni e sensazioni non puoi dimenticarle. Sarò eternamente grato alla famiglia percassi, che non ha mai smesso di credere in me,mi ha permesso di diventare quello che sono, mi ha insegnato valori e l’amore per questa maglia… Ringrazio il mister gasperini, io quale,mi ha aiutato a superare le mie debolezze, in campo e fuori… lo staff, preparatori, massaggiatori, magazzinieri, e tutti coloro che fanno parte di questa fantastica società. Grazie soprattutto a voi tifosi, che avete nel cuore questi colori, e per voi l’Atalanta è una fede, mi avete trasmesso molto, mi avete fatto emozionare, mi avete sostenuto sempre, perché per voi questa maglia è passione, qualcosa di indescrivibile… grazie Atalanta,grazie bergamo, non vi dimenticherò mai! ?? -ale

Un post condiviso da ?? (@alessandrobastonii) in data:

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

In bocca al lupo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 anni fa

Grazie a te, auguri per la tua carriera

Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "Genova, categoria esordienti, battuta la Lazio in finale e Dossena che non si presenta alla premiazione.... Che bei tempi Marino... Chissà se ricordi..."

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "idem!!! potrei averlo scritto io!"
gianpaolo bellini

Gianpaolo Bellini

Ultimo commento: "È stato un grande giocatore, versatile ed un ragazzo educato, corretto e sempre leader nel nostro spogliatoio...."
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Il primo abbonamento in nord E c'era lui Gusto Capello lungo e corsa da cavallo"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Sono tifoso del Milan ma da due anni seguo l'Atalanta. Vorrei che il Milan fosse l'Atalanta. Se Atalanta e Milan giocano in simultanea guardo..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News