Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

L’Uefa contro il Milan in 33 pagine

Il massimo organismo del calcio continentale ha reso note le motivazioni dell’esclusione dei rossoneri dalle competizioni. 33 pagine ricchissime, ma il 19 c’è la sentenza del Tas

33 pagine di recriminazioni contro il Milan e la sua labile situazione societaria, fair play finanziario (violato) in primis. Solo oggi, martedì 10 luglio, la Uefa ha reso note le motivazione della sentenza con cui il 27 giugno scorso la sua Adjudicatory Chamber ha escluso i rossoneri dalle competizioni continentali per una stagione. Il 19 luglio, al Tas di Losanna, la decisione d’appello sul ricorso della società finita in mano al fondo Elliot.

20 MESI DI DIATRIBE. Lo scontro fra club e organismo padrone del calcio europeo, che dura ormai da un anno e otto mesi compreso l’agreement stoppato l’anno scorso, sottolinea Tuttomercatoweb, comprende cifre, tabelle, business plan e pezze giustificative delle sanzioni. I dubbi riguardano la continuità aziendale, la solidità della proprietà e i 121 milioni di euro di passivo nei bilanci da giugno 2014 a dicembre 2017. Su tutto, lo stralcio della relazione di bilancio di Ernst & Young: “C’è un’incertezza che potrebbe sollevare dubbi significativi sulla capacità del Gruppo Milan di continuare a operare”.

I CONTI IN TASCA A MISTER LI. La conferma che ci si aspettava è che l’ombra stagliatasi sulla gestione del Milan si chiama(va) Yonghong Li. Nessuna certezza né garanzia è mai arrivata dal Portello sul rifinanziamento del debito e sulle iniezioni di capitale in tempo di voluntary agreement. Nel business plan, poi, erano previsti 277 milioni dal mercato cinese entro il 2021, 229 nella revisione più pessimistica. Nella rivisitazione del BP di novembre 2017, i ricavi dalla Cina scendono a 128 milioni di euro.

NIENTE RIFINANZIAMENTO. Contestato anche il mancato rifinanziamento del debito, a dispetto dell’esclusiva tra Milan e HPS Investment. L’Uefa aveva chiesto a mister Li 165 milioni di euro su un conto di garanzia a copertura degli aumenti di capitale indicati dal piano presentato. Anche qui, zero assoluto.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News