Calcio Atalanta
Sito appartenente al Network

La caduta dell’Avellino, una colonia atalantina

ardemagni

Una delle società di sbocco di prestiti, giovani o comunque esuberi colorati di nerazzurro ha ancora un’ultima speranza: il Tar del Lazio. Il parere dei due legali

“Mancato rispetto dei criteri legali ed economico finanziari” e, nonostante il club ora come ora “apparirebbe in possesso dei requisiti di idoneità e sostenibilità finanziaria”, il Comunicato Ufficiale numero 49 della Federcalcio del 24 maggio 2018 (diniego della licenza), “nel quale è indicata una scansione procedimentale enormemente ristretta, ma nondimeno vincolante, non è stato impugnato nei termini previsti (il 23 luglio scorso, NdR). Il Collegio di Garanzia del Coni ha deciso: ricorso respinto, Avellino fuori dalla serie B, pardon dal calcio professionistico. Dopo Bari e Cesena, un altro pezzo di storia del calcio nazionale viene cancellato a tavolino.

ATALANTA, KO UN MERCATO DI SBOCCO. L’Atalanta perde una sorta di colonia nella quale parcheggiare baby, esuberi e quant’altro: si va da Matteo Ardemagni a Bryan Cabezas (accasatosi al Fluminense), passando per Constantin Nica, Boris Radunovic, Salvatore Molina, Emanuele Suagher, Anton Kresic e tanti altri prima ancora da perderne il conto. Stesso discorso per i romagnoli con Nicolò Fazzi, Fabio Eguelfi e Simone Emmanuello.

ERAVAMO DUE AVVOCATI AL TAR. Il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio è l’extrema ratio in casi come questo, dopo che la giustizia sportiva si è pronunciata definitivamente col suo terzo grado. Ma secondo quanto riportato da IrpiniaOggi.it i legali nutrono qualche speranza: “In un passaggio della sentenza il Collegio dice che in determinati punti il ricorso poteva essere accolto – affermata l’avvocato Eduardo Chiacchio -. L’apertura deve valutarla un avvocato amministrativista. Sono stanco, provato e dispiaciuto come tutti i tifosi dell’Avellino, ma c’è ancora un’ultima speranza”. Gli fa eco il collega Pietro Schiavone: “Il Coni ci ha detto: ci avete quasi convinto, ma non avete impugnato il regolamento per tempo. Il Coni è stato convinto dalle nostre motivazioni. L’Avellino è in possesso dei requisiti, ma è fuori dal campionato a dispetto di chi ha presentato fideiussioni non valide ed è in Serie B”.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

ruggeri
Spiacevole episodio per il laterale dell'Atalanta, Matteo Ruggeri, in ritiro con la Nazionale Under 21...
10 ottobre 2010, una delle 28 perle atalantine di Simone Tiribocchi, l'attaccante sospeso tra A...
Calcio Atalanta