Resta in contatto

News

Atalanta: il monte stipendi non raggiunge quello di CR7

gomez
Gasperini sembra consolare il Papu: in effetti prende 200 mila euro meno del suo asso...

Gli ingaggi dell’intera rosa dei nerazzurri toccano quota 27 milioni, ben 4 in meno dell’onorario annuale dell’asso della Juventus importato in estate dal Real Madrid

Cristiano Ronaldo batte Atalanta… 31 milioni a 27. Il risultato della partita improbabile ma curiosa degli stipendi mette in luce l’abisso che separa l’asso più pagato del campionato italiano dalle possibilità economiche di una provinciale, seppur di lusso, come quella del presidente Antonio Percassi. L’intera rosa, argomenta L’Eco di Bergamo sulla base dei dati della Gazzetta dello Sport, ha un monte ingaggi complessivo inferiore di 4 milioni al portafoglio annuale del portoghese acquistato dalla Juventus in Spagna al Real Madrid.

QUATTORDICESIMA. Non nel senso della mensilità aggiuntiva di luglio, ma della posizione in classifica della società di Zingonia in tema di stipendi. 27 milioni, si diceva, contro i 219 dei bianconeri, i 140 del Milan e i 166 dell’Inter. Più in basso ci sono Parma (23), Udinese e Frosinone (22), Spal e Chievo (21) ed Empoli (16).

DEA, 4 MILIONARI. Gli atalantini con onorario a sei zeri sono Gomez (1,6, scadenza nel 2022), Zapata (1,5, 2023), Ilicic (1, 2020) e Pasalic (1, 2022). Seguono con 800 mila Rigoni (2022) e Toloi (2020); 700 Berisha (2021), de Roon (2021) e Freuler (2022); 500 Masiello (2021); 450 Palomino (2020); 400 Castagne (2021) e Gollini (2022); 360 Ali Adnan (2022); 300 Djimsiti (2019), Gosens (2020), Hateboer (2022), Reca (2022) e Tumminello (2022); 250 Barrow (2023) e Mancini (2023); 160 Pessina (2021), Valzania (2023) e Varnier (2023); 100 Bettella (2023) e Rossi. Per Gasperini, 1 milione 400 mila.

NEL SEGNO DEL 27. Il totale è invariato, perché gli onerosi stipendi dei neo acquisti sono compensati da quello in uscita di Caldara (700 mila euro, ora 2,2 al Milan), Cornelius e Spinazzola (idem, 1,5 milioni alla Juve), Kurtic e Petagna (600, il doppio alla Spal), Cristante (500, 1,4 milioni a Roma), Schmidt (idem), Orsolini (400, 600 mila euro a Bologna), Bastoni (250, 400 a Parma), Haas e Vido (200), Melegoni (100). La nuova dimensione nerazzurra è determinata dal raffronto del monte stipendi con il 2015-2016 (11,19; Denis 1,2) e la stagione successiva (11,35; Paloschi 1).

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da News