Resta in contatto

News

RASSEGNA STAMPA – Il rigore su Ilicic? Arbitro innocente…

ilicic

Secondo il principale quotidiano cittadino, la responsabilità del mancato penalty nel finale – “trasformato” in una punizione dal limite – è della tecnologia di bordocampo, chiamata a decidere sui casi oggettivi

Se a Josip Ilicic, toccato in area da Petagna che gli ha impedito di tirare, è spettata una punizione dal limite anziché il rigore non è per responsabilità dell’arbitro di Spal-Atalanta, Maurizio Mariani di Aprilia. La tesi è sostenuta da L’Eco di Bergamo, che rimarca il carattere di oggettività della decisione, affidata alla tecnologia di bordocampo altrimenti detta Var (coi suoi due addetti, ovviamente): il direttore di gara non è andato a rivedersi le immagini perché, appunto, non si tratta di caso interpretabile, ma oggettivo. Dentro o fuori area.

VAR: ANCHE LA TECNOLOGIA SBAGLIA. Errore tecnologico e non umano, dunque. Mariani ha visto il fallo e ha fischiato la punizione, da dietro la riga di gesso non l’hanno smentito. Trattandosi di valutazione non interpretabile, a sbagliare non è stato lui.

ZAPATA PRIMA DELLA SOSTA. Curiosamente sempre al novantesimo, prima della pausa per le nazionali, i nerazzurri erano stati coinvolti nel caso da moviola sul contrasto Srna-Zapata, nell’altra serata da ko col Cagliari in casa. Pareva una trattenuta per la maglia, Fabio Maresca di Napoli dice punizione per i sardi. Confronto verbale col Var presente, ma sul contatto conta l’interpretazione dell’arbitro.

IL VAR E IL PROTOCOLLO. Nelle valutazioni soggettive degli episodi non si può imporre la moviola. L’errore dell’arbitro deve essere chiaro ed evidente. In Udinese-Torino, annullato un gol agli ospiti per fuorigioco inesistente segnalato dall’assistente: per il protocollo l’azione va lasciata finire prima del responso del Var, perché di caso oggettivo si tratta. Ma il fischio dell’arbitro mette in offside la tecnologia: impossibile ricorrervi, prevale l’interpretazione arbitrale. In Inter-Parma, invece, sullo 0-0 cross di Perisic e palla sul gomito di Dimarco: l’arbitro non chiede chiarimenti al Var che non interviene, ma qui doveva essere il Var a vedere le immagini.

 

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Cristiano Doni

Ultimo commento: "Doni NON CI SONO PARAGONI. AVEVA SEMPRE FAME... Cattiveria agonistica da vendere!!"

Dea-Papu Gomez, una lunga storia d’amore

Ultimo commento: "un artista che ha fatto innamorare una citta e una provincia."

Marino Magrin

Ultimo commento: "È sempre stato un centrocampista di concetto, alla Freuler, ma il centravanti proprio mai, nemmeno in emergenza..."

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "grande giocatore e persona seria peccato che non si veda piu'"

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Grazie "EUROMONDO" x le notti magiche"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Title

Powered by Pagine Sì!

Altro da News