Resta in contatto

News

La Dea e quell’avvio lento al sapore d’Europa

Il confronto con le due precedenti stagioni recita due punti in meno rispetto al 2017 ma gli stessi del 2016. Il dato attuale è la discontinuità davanti, dove si fatica ad accendere la luce

Due punti in meno del 2017, gli stessi del 2016, annata dall’avvio ad handicap poi sfociata nel ritorno in Europa dopo oltre un quarto di secolo. La Gazzetta dello Sport prova a decifrare il momento no dell’Atalanta attraverso i confronti con lo stesso periodo, leggi le prime sei giornate di campionato, delle due precedenti stagioni sotto la guida di Gian Piero Gasperini.

2016: STESSI PUNTI, MA OGGI VA MEGLIO. Due vittorie con Torino e Crotone (a Pescara) nell’incipit dell’avventura col nuovo tecnico ma anche quattro ko, mentre stavolta bottino pieno col Frosinone alla prima del 20 agosto e poi la flessione sull’onda lunga dell’eliminazione ai playoff di Europa League. I gol sono gli stessi (9) come i punti (6), ma se ne prendono di meno (oggi 8, allora 12), si tira di più (68 volte di cui 27 in porta, contro 64 e 25) e si giocano più palloni (664 contro 650). Allora il 3-1 ai Pitagorici evitò forse l’esonero al Gasp, adesso si tratta di ripartire.

2017: CONFRONTO IMPIETOSO. Rispetto all’anno scorso, invece, due punti in meno, meno tiri (allora 61, di cui 33 nello specchio) e un pallone in meno nel sacco a parità di quelli raccolti nel proprio. Ma ne erano stati giocati ben 60 in più in fase di manovra. I problemi di questo scorcio di stagione sono davanti, dove Gomez e Zapata sono a intermittenza, Rigoni è alla ricerca della posizione ideale e Ilicic non è ancora al top.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da News