Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA – Giorgia Pellegrinelli (AtalantaMozzanica): “Ora pensiamo al Verona”

La giovane attaccante nerazzurra, sbloccatasi contro il Tavagnacco, guarda avanti in vista del match contro le veronesi

Nello scorso turno di campionato l’AtalantaMozzanica si è finalmente sbloccata, uscita vincitrice 2-0 dal campo del Tavagnacco grazie alle reti di capitan Stracchi e Giorgia Pellegrinelli. Ed è proprio quest’ultima, che compirà vent’anni il prossimo 12 gennaio ad analizzare la gara. “All’inizio erano partite meglio loro – spiega l’attaccante nerazzurra, originaria di Villa d’Almè – poi siamo cresciute e ci siamo sbloccate con il gol dell’1-0. Nel secondo tempo siamo state brave a tenere il campo e abbiamo raddoppiato”.

I TRASCORSI. “Ho sempre giocato sin da piccola. E’ una passione di famiglia. Ho iniziato a Villa d’Almè quando ancora frequentavo l’ultimo anno di asilo e per otto anni ho militato in squadre miste. Poi sono passata alle giovanili del Mozzanica facendone tutta la trafila e ora sono qui a disputare la terza stagione con la prima squadra”.

GLI OBIETTIVI. “Il primo è quello di aiutare la squadra a raggiungere la salvezza. Poi penseremo al resto. A livello personale sono felice di essermi bloccata contro il Tavagnacco, sento la fiducia del mister e sono molto contenta di ciò. Spero di fare più gol possibili e di mettermi in mostra partita dopo partita lavorando sodo e cercando di migliorarmi”. 

SULLA PROSSIMA SFIDA. “Ci sarà il Verona, un’altra bella squadra che ha vinto contro la Roma e pareggiato con la Florentia. Dovremo andare in campo come abbiamo fatto in casa del Tavagnacco e provare ad aggiungere altri tre punti alla nostra classifica”.

SUL GRUPPO. “Siamo sicuramente più giovani rispetto alle ultime annate, ma fra noi non ci sono molte differenze. Siamo tutte unite e anche chi è arrivato si è inserito bene. Ripeto, noi siamo partite per salvarci, poi una volta raggiunto questo obiettivo vedremo dove porre la nostra asticella”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"El Tanque" nerazzurro

German Denis

Prima capitano, poi autentica bandiera nerazzurra

Gianpaolo Bellini

Il Vin Diesel di Bergamo

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
Piccoli Genoa

Dentro uno, fuori tre: il calciomercato d’inverno va bene così?

Ultimo commento: "Non basta Boga per comporre una formazione vincente,bisogna acquistare giocatori piu' forti e veterani dalle squadre piu' forti ."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Non penso proprio: Papu era tutt'altro giocatore e più determinante."

Var e arbitri, che gran rottura. Come dovrebbe comportarsi l’Atalanta?

Ultimo commento: "Giuseppe Elia con tutto il rispetto che si merita una turca. “: VAI A CAGARE”"

SONDAGGIO – Viste le condizioni di Zapata, cosa deve fare l’Atalanta?

Ultimo commento: "Ora una parola sola .... svecchiare per ripartire con Mr. Gasperini Forza Atalanta"

Altro da Esclusive