cropped-CA-logo.png
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Il doppio ex Damiano Zenoni: “Sabato vince l’Atalanta”

zenoni

L’attuale tecnico della Berretti della Feralpisalò: “D’Aversa sta facendo bene al Parma, ma i nerazzurri sono più forti e il fattore campo inciderà”

Tra i tanti ex di Atalanta-Parma c’è Damiano Zenoni. Uno dei due gemelli canterani nerazzurri, oggi, allena a Berretti della Feralpisalò, ma non smette di seguire le vicende della Dea anche perché una maglia indossata 241 volte è diventata una seconda pelle.

IL MOMENTO DELL’ATALANTA“Non è ancora l’Atalanta che ci si aspettava, ma nell’ultima uscita, mi è piaciuta. Sono fiducioso che possa tirarsi fuori presto da questa situazione sia per il blasone che per i giocatori che ha anche perché per me il valore della rosa è di molto superiore a quello di tante squadre di Serie A – ha detto a Nerazzurro -. Penso che sia un anno di rinnovamento e che tutti gli anni non sono uguali. Ogni anno è diverso, ma credo anche che se l’Atalanta nelle ultime stagioni non avesse fatto quello che ha fatto alcuni giocatori importanti non sarebbero arrivati. Sicuramente serve un periodo di adattamento ai nuovi. Il calcio non è 1+1 e onestamente anche io mi aspettavo una partenza diversa, ma credo che comunque questa squadra abbia grandi margini di crescita”.

GASPERINI VS D’AVERSA. “D’Aversa l’ho incontrato da avversario quando ero calciatore e sono onesto: non mi aspettavo che da allenatore potesse fare così bene. Anche lo scorso anno ha fatto un po’ di fatica in Serie B eppure alla fine è riuscito a centrare l’obiettivo grosso compiendo un’impresa che probabilmente in pochissimi si aspettavano e che difficilmente qualcuno ripeterà. Si sono ritrovati in Serie A con un po’ di fortuna, secondo me nemmeno loro se lo aspettavano, tre promozioni consecutive non è semplice. Però tutto questo ha creato entusiasmo e sono riusciti a partire col piglio giusto. Gasperini, invece, è uno dei migliori in Italia e non devo essere di certo io a tessere le sue lodi”.

RICORDI NERAZZURRI. “Ce ne sono tanti. Con l’Atalanta ho esordito in Serie A e sempre con l’Atalanta sono riuscito ad arrivare alla Nazionale. Ci sono tanti ricordi che mi porto dentro. Questa squadra occupa un posto importante nel mio cuore anche a distanza di anni. L’esordio in Serie A forse è stato il momento più bello, ma anche la promozione in Serie A nel 2003: fu un orgoglio incredibile per me bergamasco alzare il trofeo della Serie B con al braccio la fascia da capitano anche se il vero capitano era Carrera”.

IL PRONOSTICO. “Io penso che vinca l’Atalanta, la vedo determinata, l’ambiente è con la squadra. Sono fiducioso e anche se l’avversario non è semplice, credo che la squadra di Gasperini riuscirà ad avere la meglio”.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

zoff
L'Italia può davvero festeggiare la vittoria dell'Europa League (prima si chiamava Coppa Uefa) dopo venticinque...
Una squadra italiana riuscirà a trionfare in Europa, a maggio? Atalanta, Roma e Fiorentina sognano...
Atalanta-Bayer Leverkusen
Cinque squadre italiane giocheranno la prossima Champions League, ma potrebbero essere anche di più...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Gli USA pronti a ospitare le 32 squadre da tutto il mondo Nell’estate del 2025,...

Diretta tv, streaming e live testuale della partita che può valere la corsa alla qualificazione...

Altre notizie

Calcio Atalanta