Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

Empoli-Atalanta, le pagelle nerazzurre

Incredibile partita, dal doppio vantaggio nerazzurro alla rimonta toscana: ecco i voti della nostra redazione

Il pomeriggio della Domenica vede la sfida tra Empoli ed Atalanta, al “Carlo Castellani”. L’annunciata presenza da titolare di Masiello viene affiancata da quella di Djimsiti. A centrocampo tutto confermato, con Hateboer e Gosens tra le corsie esterne: in avanti, Gomez insieme a Zapata e Ilicic.

Berisha 6,5: si presenta alla grande, chiudendo lo specchio della porta a La Gumina. Poi si ripete alla metà del primo tempo, quando d’istinto puro blocca Caputo sotto rete. Non può nulla sulla conclusione di La Gumina, chiude lo specchio della porta a Caputo a fine primo tempo. Poteva forse chiudere meglio in occasione del pareggio, non può nulla sulla rete di Silvestre.

Toloi 6: nei primi minuti ha una grande occasione sugli sviluppi di una punizione, non sfrutta l’assist di Gomez. Poi prende coraggio e addirittura prova la botta dalla distanza, senza successo. Cala negli ultimi minuti della frazione di gioco. (46′ Mancini 6: cerca il quarto gol consecutivo sugli sviluppi di un corner, questa volta non è fortunato.)

Djimsiti 6: dimostra grinta come se giocasse sempre, sfrutta la chance che Gasperini gli concede. Non riesce a spazzare il pallone che, dopo una sua deviazione imprecisa, arriva a La Gumina per la rete del parziale 1-2.

Masiello 5: torna titolare dopo alcune giornate, dimostra la sua autorità facendo a spallate con gli attaccanti toscani e richiamando l’attenzione dei compagni. Sfortunato protagonista del rigore assegnato con il Var, all’Empoli. Incide particolarmente sul pareggio empolese, trascinandosi il pallone in rete. (88′ Palomino sv)

Hateboer 6,5: Pasqual non è il più semplice degli avversari, infatti viene intimidito ad inizio gara. Ma gli basta poco per sbloccarsi, giusto un contropiede – micidiale – subito dopo l’errore dal dischetto di Caputo. Poi però crolla, come il resto della squadra, nella ripresa.

de Roon 6: il solito lavoro sporco in mezzo al campo, oggi trova pane per i suoi denti contro il muscolare centrocampo empolese. Si sposta anche sulla corsia esterna, dando una mano a Hateboer quando serve.

Freuler 6,5: prima rete in campionato per lo svizzero, letale in area piccola e bravo ad insaccare una palla vagante. Sempre nel vivo dell’azione, è un giusto premio. Utile anche in fase difensiva, quando l’Empoli attacca.

Gosens 6: molto attivo nei primi minuti con le sua classiche incursioni, mette palloni al centro senza malizia. Prova a mettersi in proprio quando ha la possibilità di farlo. Prende il palo dopo la fantastica azione di Ilicic.

Gomez 6: prende una manata al viso nei primi minuti, si infastidisce con qualche giocatore empolese che non tira indietro la gamba. Nella ripresa, ha due lampi di orgoglio e prova ad entrare nel tabellino dei marcatori.

Iličić 5,5: è alla sua cinquantesima partita con la Dea, la inaugura con alcuni colpi di tacco. Con uno di questi, avvia l’azione della rete di Freuler. Riesce a dare sempre l’impressione di poter cambiare la partita, da un momento all’altro. Come nei primi minuti del secondo tempo, quando ha un’occasionissima in contropiede ma perde l’attimo giusto. Poi salta tutti come birilli e sfiora una rete da cineteca. Davvero ingenuo quando si fa doppiamente ammonire, dunque espellere, per proteste.

Zapata 6,5: attira su di sé l’attenzione dei giocatori empolesi, Veseli spende un cartellino giallo per un fallo sul colombiano. Assist preciso e puntuale quello per Hateboer, per il parziale due a zero. (46′ Pasalic 4: Gasperini lo manda in campo per rinforzare il centrocampo, e invece è davvero un disastro. Si addormenta sugli sviluppi del calcio d’angolo e si fa sovrastare da Silvestre, che fredda Berisha per il vantaggio empolese)

Gasperini 5,5: dimostra coraggio, lasciando fuori Mancini (dopo tre reti consecutive) per Djimsiti. Si ripete ad inizio ripresa, quando cambia due uomini, ma smonta forse un po’ troppo l’assetto offensivo della squadra.

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
calciomercato

Sondaggio: come dovrebbe comportarsi l’Atalanta dopo la pubblicazione delle intercettazioni?

Ultimo commento: "Bisogna lasciar fare,che siano tutti coinvolti è palese come anche che il mercato è "drogato", pagato troppo Kulusesky?E Gagliardini allora?il..."

La voce dei tifosi: a gennaio almeno 4 dovrebbero salutare

Ultimo commento: "Boga via e buona fortuna. Ma il buco è in mezzo al campo senza il miglior Freuler perdiamo partite a raffica . Serve comprare un centrocampista..."
Brescia-atalanta

Sondaggio a risposta secca: a Gasperini pieni poteri sul mercato, sì o no?

Ultimo commento: "Ok ma importante che rinforzi il centrocampo perché mancano incontristi puri capaci di aggredire e recuperare palloni invece che lasciar giocare..."

Altro da Rubriche