Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Esclusive

ESCLUSIVA – Bellini: “Gara con l’Udinese da affrontare al massimo”

L’ex capitano dell’Atalanta: “In questo campionato devi giocare al massimo con tutti. Empoli un passo falso, col Napoli la squadra ha fatto bene”

La sua attenzione è tutta sulla grande stagione che sta vivendo la Primavera, ma ovviamente Gianpaolo Bellini, vice allenatore dei baby nerazzurri, non perde di vista le vicende della prima squadra e ieri, durante la cena natalizia organizzata da A.T.A, ha accettato di parlare in esclusiva ai nostri microfoni del momento della formazione di mister Gasperini.

Bellini, anche ieri avete avuto dimostrato un esempio di attaccamento ai coloni incredibile.
“Sì e a noi fa piacere partecipare a eventi così perché sono un modo per ritrovare tanti appassionati e tifosi di Atalanta. Questo ci fa capire come una squadra possa diventare una famiglia e un modo per stare tutti insieme”.

A proposito di squadra: come sta l’Atalanta?
“Io penso bene. L’Atalanta c’è come sempre e anche in queste ultime due giornate ha fatto la sua partita. A Empoli c’è stato un passo falso, ma contro il Napoli ha imposto il suo gioco e ha messo alle corde una formazione forte. È un peccato che la gara non si sia conclusa con un risultato positivo che sarebbe stato meritato”.

Anche per affrontare al meglio il ciclo di gare che attendono Gomez e compagni da qui a fine anno.
“Come in ogni campionato, come ogni volta. Nessuna partita è facile, Empoli ne è stata la dimostrazione. Tutte le gare vanno giocate al massimo, sia che si affronti la prima in classifica che l’ultima e questo vale anche per la prossima sfida con l’Udinese”.

Si parla tanto dei pochi gol fatti dagli attaccanti. Per fortuna ci pensano i difensori a tenere a buoni livelli la media realizzativa.
“Bisogna capire se i gol vengono da palla inattiva o da azioni. Sicuramente col gioco di Gasperini i difensori sono proiettati in avanti e come gli esterni i difensori sono coinvolti nel gioco offensivo rispetto a tante alte squadre. Sulle palle inattive l’Atalanta di Gasperini è sempre stata pericolosa e ha sfruttato al meglio le caratteristiche dei singoli che hanno tempismo e buoni fondamentali nel gioco aereo”.

Un’ultima cosa: è d’accordo con Gasperini quando dice che certi risultati come il ko col Napoli sono frutto di assenze come quella di Toloi?
“Se lo dice lui non posso che essere d’accordo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Esclusive