Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Esclusive

ESCLUSIVA – Bruno Giordano: “Atalanta in Champions? Fa bene a crederci”

bruno giordano

L’ex bomber di Lazio e Nazionale non esclude i nerazzurri dalla lotta per il quarto posto considerando che le rivali vanno a rilento

“Credere in una qualificazione alla prossima Champions League? L’Atalanta fa benissimo a farlo”. Parola di Bruno Giordano, ex attaccante di Lazio, Napoli, Ascoli e Bologna, che aggiunge: “Ai nerazzurri non manca nulla ed eccezion fatta per le prime tre, le altre non stanno affatto volando. Milan, Roma e Lazio possono essere tranquillamente insidiate fino alla fine da una formazione come l’Atalanta”.

Anche perché, a differenza delle avversarie, si può concentrare solo sul campionato.
“Vero, ma indipendentemente da quello la formazione allenata da Gian Piero Gasperini si è dimostrata forte ed è allenata da uno dei migliori tecnici del nostro palcoscenico. Potrà recitare il ruolo di mina vagante. Ormai dopo un quarto e un settimo posto, sono abituati a galleggiare nelle prime posizioni e sto convinto che sino al termine saranno lì a presidiare la zona europea”.

Dopo le due sconfitte, in casa Atalanta è tornato il sereno.
“In questo momento Zapata sta giocando benissimo ed è un peccato che i nerazzurri abbiano gettato al vento quattro punti nelle gare con Empoli e Napoli. Contro il toscani erano avanti 2-0, mentre con i partenopei hanno subito il gol di Milik alla fine ma il pareggio ci poteva stare. L’unico neo è il fatto di subire troppi gol”.

Contro la Lazio tornerà Ilicic.
“E’ un valore aggiunto. L’Ilicic di Bergamo è un’altro giocatore rispetto a quello visto nelle stagioni precedenti. Anche Rigoni era partito bene, ma lo sloveno è di un’atra categoria. Per qualità e personalità è un calciatore importantissimo nell’Atalanta di oggi”.

Come giudica l’alternanza dei portieri?
“Vivendo la situazione da lontano, mi fido di un tecnico come Gasperini. Se ha scelto di far giocare Gollini è perché in quel momento meritava più di Berisha che magari aveva bisogno di una svegliata. Ma sono entrambi buoni estremi difensori”.

Ultimamente anche la Lazio sta facendo fatica.
“Ci sono alcuni uomini chiave come Milinkovic Savic e Luis Alberto che non stanno ingranando che, come l’Atalanta, prendono troppi gol. Probabilmente non c’è la necessaria concentrazione perché anche contro la Sampdoria potevano fare di più. Stanno attraversando un momento di flessione, ma questa Lazio pare lontana da quella dell’anno scorso”.

Domani ci sarà l’impegno in Europa League contro l’Eintracht.
“Sì, ma non sarà un incontro chiave. La Lazio è già qualificata, per cui potremmo assistere a qualche esperimento. Ma per fare risultato a Bergamo dovrà ritrovare velocemente la miglior condizione”.

Lunedì che partita si aspetta?
“Il solito match dell’Atalanta che attaccherà bene sugli esterni. Inoltre sarà aggressiva e sarà sicuramente una bella sfida. Tradizionalmente è sempre stato così e credo che anche l’incontro di lunedì non farà eccezione”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Esclusive