Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Europa o no, l’Atalanta deve giocare per vincere. E basta

Andamento incostante ma tante soddisfazioni, per la Dea è tempo di vivere alla giornata

Un inizio di campionato difficile quello dei ragazzi radunati attorno al calderone dello stratega di Grugliasco. Gli spettri della retrocessione, infatti, incombevano svelti fino alle quattro vittorie consecutive.

Di mezzo c’era lo straripante poker calato al Chievo, una partita finita nelle cose che contano di meno rispetto alle altre. Come si quattro gol rifilati a Icardi e compagnia. Insomma, un cammino tortuoso che non permette, al momento, di giocare ad obbiettivi.

Per mantenere il trono di Regina Delle Provinciali l’Atalanta deve viverla alla giornata, senza confrontarsi con un assetto mentale che richiede tempo per essere partorito. E l’eliminazione ai preliminari di UEL ne è testimone.

I nerazzurri, quelli in campo e quelli fuori, non hanno intenzione di mollare un centimetro. A conferma del fatto che sapere chi sei è fondamentale per potere poi andare ovunque, senza confini.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Approfondimenti