Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

L’arbitro Orsato e quell’unico precedente… (VIDEO)

 

Contro la Lazio bergamaschi diretti soltanto una volta dal fischietto scledense. Il bilancio complessivo è largamente favorevole ai romani

Pari e patta. L’unico precedente di Daniele Orsato alla direzione di una sfida tra l’Atalanta e la Lazio, il 3 maggio 2015 a Bergamo, alla fine non scontentò le contendenti. Tutto fra 4′ e 34′ del secondo tempo: botta dell’ex di Beppe Biava, di testa, su corner del Papu Gomez e risposta di Parolo con una sforbiciata destra sfruttando la stessa specialità di Cataldi. Era la trentaquattresima giornata di serie A, sulle rispettive panchine Edy Reja e Stefano Pioli. Ma il bilancio delle partite fischiate è largamente favorevole alla squadra della Capitale, impegnata nel Monday Night sotto la Maresana del 17 dicembre arbitrato proprio dal quarantreenne (23 novembre ’75) nativo di Montecchio Maggiore.

DEA E ORSATO: AMULETO AL CONTRARIO. Nelle gare più recenti agli ordini del fischietto di lunedì prossimo i nerazzurri non hanno certo avuto molta fortuna. Si pensi agli occhiali casalinghi inforcati alla sesta del corrente campionato, mercoledì 26 settembre scorso, in notturna, al cospetto del Torino. Oppure al 21 gennaio, seconda del girone di ritorno del 2017-2018, contro il Napoli, sempre in casa: risolse Mertens in più che sospetto fuorigioco. Complessivamente, in 18 allacciate di scarpe, la Dea ha masticato parecchio pane duro con l’elettricista cresciuto a Recoaro Terme: 5 successi, altrettanti nulli e 8 ko.

LA LAZIO: TRENTA E LODE. Totalmente all’opposto il ruolino di marcia dell’Aquila con il medesimo arbitro, visti i 12 bottini pieni su 30 partite con 6 sconfitte. Non ultimi i due di misura del 2018-2019: alla quarta a Empoli il 16 settembre (in gol Parolo, assist di Lulic) e all’ottava all’Olimpico contro la Fiorentina (Immobile su sponda di Radu).

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Approfondimenti