Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

Album dei ricordi – Quel poker del 1991 disputato a Bologna in campo neutro

evair

Negli scontri Atalanta-Lazio, il bilancio è decisamente favorevole ai nerazzurri, usciti vincitori ben 22 volte contro le 8 degli avversari

Dal 1937/38 ad oggi Atalanta-Lazio, con fattore campo favorevole ai bergamaschi, è andata in scena in 58 occasioni (50 nella massima serie, 5 in Coppa Italia e 3 in Serie B) con 22 successi nerazzurri, 8 biancocelesti e ben 28 pareggi, con un bilancio di 78 reti per la Dea e 47 per gli aquilotti.

BOMBER. Nonostante l’elevato numero di incontri disputato, non c’è un capocannoniere che svetta per distacco. A guidare la classifica marcatori c’è Claudio Paul Caniggia con tre reti, seguito da un folto gruppo comprendente ad esempio Franck Kessiè, Josip Ilicic, Mario Astorri e Sergej Milinkovic Savic, giusto per fare qualche nome.

IL DOPPIO POKER FRA IL 1990 E IL 1991. Nel giro di un annetto la Dea rifila otto reti alla Lazio. Nella stagione 1989/1990 riesce a battere i laziali con un 4-0 firmato dalla doppietta di Caniggia (34’ e 37’) e dalle reti di Bresciani (49’) e Madonna (58’), mentre nel campionato successivo – con l’incontro disputato sul neutro di Bologna – arriva il 4-1 siglato da Bonacina (27’), Evair (32’), Perrone (81’) e Caniggia (86’) con il gol biancocelesti ad opera di Riedle (44’).

CINQUINA DEL DOPOGUERRA. Ma oltre ai poker, c’è anche un 5-0 nell’elenco delle sfide. Nell’annata 1947/1948 l’Atalanta di Fiorentini si impone con una manita. Fabbri apre le danze al 48’, Schiavi raddoppia l 53’, Manente cala il tris al 58’ e la doppietta di Astorri (67’ e 85’) arrotonda ulteriormente il punteggio.

L’ULTIMA. Lo scontro più recente fra i due club risale allo scorso 17 dicembre – proprio lo stesso giorno in cui si rigiocherà questo match con l’unica differenza che nella passata stagione le squadre scesero in campo di domenica – con l’Atalanta che concretizzò un uno-due fra il 19’ e il 22’ con Mattia Caldara e Josip Ilicic. Ma prima dell’intervallo ci fu una doppietta di Milinkovic-Savic (27’ e 36’) e ristabilire la nuova parità. Ripresa spumeggiante con il rigore di Ilicic (50’) e firmare il 3-2, con il definitivo sigillo di Luis Alberto (79’) per il 3-3.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Rubriche