Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Gasperini: “Tre diffidati? Non possiamo fare calcoli”

amichevole

L’allenatore dell’Atalanta ha appena concluso la conferenza stampa in vista dell’impegno esterno di domani contro il Genoa

Queste le dichiarazioni di mister Gian Piero Gasperini nella conferenza stampa pre Genoa di oggi: “Non era facile battere la Lazio, una squadra forte. Una vittoria che ci ha messo in una posizione in classifica ideale per capire a cosa possiamo ambire da qui alla fine del girone d’andata. Importante anche per com’è arrivata: non abbiamo preso gol contro una grande”.

GENOA. “Anche il Genoa come la Lazio non vince da tempo, Marassi è da sempre un campo molto caldo. Non possiamo sbagliare l’approccio: bisogna essere convinti e concentrati. Anche in base al risultato di domani potremo sapere dove potremmo arrivare”.

SPRINT NATALIZIO.“L’impegno di sabato è a metà tra Lazio e Juventus, due partite impegnative. In trasferta abbiamo quasi sempre giocato con personalità, vincere fuori dà qualcosa in più al cammino di una squadra. C’è tutta la volontà di sfoderare una prestazione tra le migliori”.

DIFFIDATI. “Non tengo in alcun conto la presenza di tre diffidati come Gomez, Ilicic e de Roon. Dopo avremo la Juventus e il Sassuolo, ma è importante anche domani. Non possiamo fare calcoli”.

PRANDELLI. “L’avversario di turno ha subìto molti gol e questo ne ha condizionato i risultati. All’inizio forse ha raccolto oltre i meriti, adesso è l’esatto contrario. Prandelli può essere la persona giusta per ridare serenità all’ambiente. Il campionato è equilibrato e le pressioni sono davvero tante: non ci sono compagini tagliate fuori da nulla, c’è un gruppone in mezzo alla classifica. Chi vince con continuità scala posizioni facilmente”.

SINGOLI. “Meglio uno Zapata al massimo che segna e qualcun altro come Ilicic in flessione, oppure l’opposto? Non so cosa sia l’ideale, a parte la continuità di risultati da ottenere comunque. I singoli salgono e scendono”.

BILANCIO. “Dopo queste tre partite potremo già tirare le somme. L’anno scorso abbiamo girato a 27, mancano 3 punti. Se hai incontrato tutte e 19 le concorrenti, hai la misura del tuo valore e delle tue possibilità. A gennaio inizierà un altro campionato, anche perché c’è chi si rafforzerà al calciomercato d’inverno”.

AVVERSARI. “Il Genoa vuole vincere e ne ha bisogno, ha dei valori e anche dei giovani interessanti. Abbiamo molto da importante da giocarci, con le nostre armi e le nostre possibilità. Con un risultato domani, le nostre quotazioni aumentano”.

ASSENZE. “Manca Adnan che è in Coppa d’Asia, Palomino è tornato ad allenarsi col gruppo ed è in grado di giocare”.

MARASSI. “Per me tornare in quello stadio è un’emozione grande. Non mi ci sono mai trovato in grande difficoltà. Alla mia esperienza al Genoa mi sono qualificato all’Europa League due volte senza mai rischiare di retrocedere. Sono stato fortunato a passare dal Genoa all’Atalanta, nel senso dell’ambiente che mi apprezza così tanto e come prospettive”.

350 PANCHINE. “L’Atalanta è la mia seconda squadra per numero di panchine. La mia Dea simile al Genoa con Motta e Milito? No, ho sempre adattato il modo di giocare alle caratteristiche della rosa a disposizione. Bisogna evolversi, comunque. Su 350 panchine che tocco domani, ne ho fatte solo 3 con una big, l’Inter. Troppo poche per dare un giudizio. Sono rammaricato per l’esperienza al Palermo, globalmente sono molto soddisfatto”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News