Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Atalanta, la Champions può attendere

champions

Contro la Roma oggi pomeriggio i nerazzurri possono giocarsi solo il sorpasso e l’eventuale quinto posto. E tutto fa presagire che non finirà a reti bianche

La freccia, almeno per la seconda giornata di ritorno, non potrà imboccare la direzione della zona Champions. Perché l’Atalanta, a 31 punti, a fronte di un Milan salito a 35 con l’occhiale nell’anticipo col Napoli, oggi potrebbe riuscire al massimo l’accoppiata sorpasso alla Roma (33, come la Samp che ieri ha fatto poker al Cagliari)-quinto posto. Lazio (32, ma impegnata con la Juve) permettendo, ovviamente. Per L’Eco di Bergamo, comunque, un’occasione da non fallire.

LO SCONTRO DIRETTO. Tolto il match odierno, dal 16 febbraio al 10 marzo, alle soglie della prossima pausa per le Nazionali, ci saranno altri quattro scontri diretti in fila: Milan, Torino, Fiorentina e Sampdoria. La squadra di Eusebio Di Francesco viene da quattro successi in serie, fisicamente se la gioca con la Dea stessa e con l’Inter e non aprirà le autostrade come nel pirotecnico 3-3 a inseguimento dell’andata. Contro le big, finora, i nerazzurri non hanno mai sbagliato l’approccio: intensità e aggressività.

LE GEMELLE DIVERSE. Tra le contendenti di oggi a Bergamo le similitudini sono evidenti. Attacchi forti e difese che tendono a subire più del consueto: 44 gol (16 marcatori diversi) a 37 le bocche da fuoco, con i nerazzurri dotati del reparto più prolifico della serie A e i romanisti del quinto, e retroguardie (27-26, ma le più corpose in area e dintorni: Kolarov e Mancini sono a 5) in ambasce negli spazi se prese d’infilata.

SI DECIDE IN MEZZO. Secondo il quotidiano cittadino, comunque, sarà decisivo il confronto tra i reparti di mezzo. De Roon & Pasalic contro Nzonzi & Cristante, la sfida nella sfida. Coppie chiamate anche a coprire sui trequartisti Gomez e Zaniolo. Arduo che finisca a reti bianche: il 3-4-1-2 con Gomez-Ilicic-Zapata contro il 4-2-3-1 ospite lasciano aperte molte soluzioni davanti e dietro. Attaccanti che puntano i terzini? Difesa atalantina con gli esterni coinvolti oppure uno contro uno sistematico? Nessuna avversaria ha mai subito più gol dall’Atalanta in A della Roma: 125 reti in 113 partite.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News