Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Un sogno nerazzurro chiamato James

Il fantasista colombiano sarebbe stato a un passo dal trasferirsi a Bergamo. A negare questa possibilità, anche la malattia del presidente Ruggeri

James Rodriguez all’Atalanta. Un invito ironico del Papu Gomez a commento del post su Instagram di Duvan Zapata, col connazionale dal 10 sulle spalle a fare i complimenti al Ternero per la rimonta domenicale sulla Roma e il capitano nerazzurro a rispondergli che sarebbe disposto a cedergli anche il numero. Oppure un sogno che stava per realizzarsi?

COLPO IN CANNA. Il fantasista del Bayern, ex Porto, Monaco e Real Madrid, capocannoniere a Brasile 2014, costa 65 milioni più un decimo esatto in termini di ingaggio annuale. Prima che diventasse famoso, tuttavia, Carlo Osti avrebbe avuto la chance di portare in Europa il talento in sboccio, come rivela L’Eco di Bergamo nella rubrica on line Corner: James militava nelle giovanili del Banfield in Argentina, ci fu la mediazione di Bruno Carpeggiani.

OSTI E RUGGERI. La malattia di Ivan Ruggeri, allora presidente nerazzurro, fu una delle tante ragioni che si frapposero all’acquisto del cafetero. “Le potenzialità s’intuivano, ma era un prospetto come tanti fra quelli che giocavano dalle sue parti – la rivelazione dell’ex ds atalantino, attualmente alla Sampdoria -. Lo visionai più volte quando militava nell’Under 20 del Banfield: era il 2008. Poi subentrarono altre questioni”. Passaporto e, appunto, il malore improvviso del presidente del 16 gennaio di quell’anno che mise in subbuglio i piani societari. Carpeggiani non riuscì a piazzarlo nemmeno a Udinese e Juventus: finì in Portogallo, fu lì che iniziò un’altra storia.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News